Qualcosa non va nei dati sul campo magnetico che ci arrivano da Marte

Qualcosa non va nei dati sul campo magnetico che ci arrivano da Marte
di

Anche Marte ha la sua giornata, con le sue ore e la sua quotidianità (molto diversa dalla nostra). In particolare, a mezzanotte ora locale, InSight Mars, un lander della NASA, ha rilevato una serie di impulsi magnetici particolarmente strani a cui ora, gli studiosi, cercano di dare una spiegazione plausibile.

Per cominciare, la fonte di questo strano fenomeno naturale, è ignota e, secondo il National Geographic, è una scoperta che sconvolge anni di pensiero sul Pianeta Rosso.

D'altronde, nel 1997 il Mars Global Surveyor, una sonda spaziale della NASA, ha scoperto che Marte aveva avuto un campo magnetico proprio simile a quello della Terra, ma successivamente gli astrofisici della NASA hanno ritenuto che tale campo sia in effetti crollato miliardi di anni fa. Tra le tante teorie sul perchè questo sia avvenuto, una di queste suggerisce che enormi asteroidi abbiano bombardato il pianeta rosso fino a fargli perdere il suo campo magnetico.

Tuttavia, secondo il National Geographic, le nuove misurazioni lasciano gli studiosi interdetti: il lander, arrivato sul pianeta nel novembre 2018, ha misurato un campo magnetico sulla superficie 20 volte più forte del previsto. Che non è poco. Inoltre sembra che il campo tenda a variare sia in forza che in direzione. Oltre a questo, il lander ha rilevato, sotto la superficie, uno strano strato elettricamente conduttivo, di circa 2,5 miglia di spessore. Seppur bassa, c'è un probabilità che questo strato rappresenti un enorme giacimento di acqua liquida sotto la superficie. Certo, è troppo presto per dirlo, ma se così fosse, sarebbe una notizia da fare girare la testa!

Quanto è interessante?
15