Non solo IPTV e pezzotto: Piracy Shield sarà utilizzato anche in altri scenari

Non solo IPTV e pezzotto: Piracy Shield sarà utilizzato anche in altri scenari
di

Il Commissario AGCOM, Massimiliano Capitanio e Federico Bagoli Rossi della FAPAV sono stati ospiti di Sky TG24 per parlare di pirateria e della nuova piattaforma anti IPTV e pezzotto Piracy Shield di cui abbiamo a lungo parlato su queste pagine, che prossimamente sarà utilizzata anche in altri scenari.

Nonostante i rapporti secondo cui Piracy Shield avrebbe bloccato siti web legittimi e non legati alla pirateria, Capitanio si è detto soddisfatto di come sta funzionando il sistema ed ha definito tali notizie “assolutamente fasulle ed infondate” in quanto “dall’avvio della piattaforma nessun titolare di DNS o indirizzo IP ha chiesto ad AGCOM di riattivare un sito bloccato”. Il commissario AGCOM ha ricordato che la legge prevede una procedura rigorosa e “non mi risulta che in queste settimane siano stati oscurati siti web della Pubblica Amministrazione”.

In futuro Piracy Shield quindi sarà utilizzata anche in altri scenari e non solo per combattere la pirateria sportiva. Bagnoli Rossi infatti ha spiegato che ci sarà un allargamento “alle prime cinematografiche ed alle dirette live televisive”, ma maggiori informazioni saranno diffuse solo prossimamente.

Sebbene la trasmissione illegale di eventi sportivi rappresenti un grave danno per il sistema paese, infatti, sono sempre più diffusi gli atti ai danni dell’industria cinematografica e dell’intrattenimento.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi