Non è un mostro lovecraftiano: questo squalo abitava i mari 350 milioni di anni fa

Non è un mostro lovecraftiano: questo squalo abitava i mari 350 milioni di anni fa
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Gli oceani, moltissimo tempo fa, ospitavano alcune creature davvero incredibili, strane e, sopratutto, molto diverse da quelle di oggi. Non abbiamo tante prove di questi antichi abitanti degli oceani, recentemente però, i paleontologi hanno scoperto i resti di una creatura molto rara.

Gli addetti ai lavori hanno trovato il primo scheletro - quasi - completo di un antico squalo (davvero molto diversi di quelli di oggi) appartenente al genere Phoebodus (Devoniano medio e il Triassico superiore circa 380 - 220 milioni di anni fa).

Questo squalo, grande fino a 1.2 metri, ha vissuto negli oceani prima della comparsa dei dinosauri, circa 350 milioni di anni fa. Poiché gli scheletri di questa creatura sono costituiti da cartilagine, piuttosto che da ossa, i resti si deteriorano facilmente nel tempo senza lasciare alcuna traccia.

Tuttavia, una scoperta effettuata sulle montagne dell'Anti Atlante, in Marocco, ha portato alla luce i resti fossili dell'antica creatura. Un'occasione unica. "Siamo rimasti davvero contenti di questa scoperta", ha affermato Linda Frey, autore dello studio, a LiveScience. I fossili erano molto ben conservati perché si trovavano in un luogo con poco ossigeno. Questo ha permesso ai resti di essere preservati nel tempo.

Secondo un'analisi, lo squalo aveva un corpo d'anguilla e un muso allungato (molto simile al moderno squalo dal collare). Secondo Frey, inoltre, l'anatomia della mascella e la particolare forma dei denti (con tre punte), suggeriscono che la creatura avesse una strategia di alimentazione simile a quella dei lepisosteidi, attuali abitanti di acque dolci e salmastre.

Una scoperta che getta nuova luce sugli abitanti di questo periodo ancora relativamente sconosciuto.

Quanto è interessante?
3
Non è un mostro lovecraftiano: questo squalo abitava i mari 350 milioni di anni fa