Non solo Siri e Alexa: anche Sonos potrebbe presto lanciare un assistente vocale

Non solo Siri e Alexa: anche Sonos potrebbe presto lanciare un assistente vocale
di

Mentre Apple è finita nella bufera per delle registrazioni non autorizzate dell'assistente vocale Siri, pare che oggi un'altra azienda sia pronta a lanciare il proprio assistente vocale proprietario: stiamo parlando della compagnia di speaker audio Sonos, che dovrebbe ufficializzare il suo software a inizio giugno.

L'ingresso di Sonos nel mercato degli assistenti vocali arriva a poca distanza dalla chiusura di Cortana su iOS e Android da parte di Microsoft, che ha nettamente ridimensionato le aspettative sul suo software vocale anche per via della spietata concorrenza di Siri e di Google Assistant.

Sembra che quello di Sonos sarà invece un assistente vocale pensato per i dispositivi audio e musicali dell'azienda, che ne permetterà cioè il controllo da remoto tramite la voce. Il software verrà rilasciato, secondo quanto riporta The Verge citando fonti interne alla compagnia americana, con un aggiornamento firmware dei dispositivi Sonos, che dovrebbe essere pubblicato dall'azienda il 1° giugno.

L'assistente vocale Sonos, dunque, dovrebbe servire da alternativa a Google Assistant e Alexa, che sono attualmente supportate da tutti i dispositivi dell'azienda. Non è tuttavia chiaro cosa possa differenziare il software di Sonos da quelli di Google e di Amazon, o perché gli utenti dovrebbero prediligerlo rispetto alle soluzioni della concorrenza. Ad ogni modo, la nuova funzione dovrebbe arrivare su tutti i dispositivi con sistema operativo S2 e dovrebbe chiamarsi semplicemente "Sonos Voice Control".

Sempre stando a quanto riportato da The Verge, il lancio di Voice Control sarà un momento vitale per i piani di Sonos, che dovrebbe segnarne l'ambizione ad espandersi in settori diversi, sia in campo software che in campo hardware. Utilizzando l'assistente vocale, infine, gli utenti potranno "chiedere" ai prodotti Sonos di riprodurre una specifica canzone o una playlist, oppure di effettuare ricerche su un artista o su un genere musicale.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
2