Nove centri in Germania aderiscono allo sciopero di Amazon Italia

di
Lo sciopero di Amazon Italia dello stabilimento di Castel San Giovanni, previsto per la giornata di oggi del Black Friday, diventa un caso internazionale.

E' notizia di poche ore fa che nove siti di distribuzione in Germania avrebbero deciso, per solidarietà, di aderire alla mobilitazione attraverso cui i lavoratori hanno chiesto attraverso i sindacati condizioni di lavoro più dignitose, soprattutto in periodi come il Black Friday e natalizio in cui la mole di lavoro è superiore.

A darne l'annuncio Francesca Benedetti della Fisacat Cisl di Piacenza, che ha annunciato che "il sindacato europeo ci ha comunicato che stanno praticamente bloccando la produzione" in nove siti in Germania, mentre sarebbe arrivato sostegno anche dalla Francia, da cui non si escludono proteste simili.

Secondo la Benedetti, questo sostegno "dà ancora più valore alla nostra protesta perché facciamo capire in questo modo che non è solo il sito di Castel San Giovanni che ha problemi con questa azienda, ma anche in tutta Europa e in tutto il mondo dove Amazon è presente condiziona la vita delle persone e crea delle condizioni di lavoro che non sono assolutamente compatibili con la nostra cultura che è una cultura fatta di tutele".

Per la giornata di lunedì, nel frattempo, è previsto un tavolo tra Amazon ed i sindacati. L'incontro era già programmato da qualche settimana, ma dopo i casi degli ultimi giorni assume un'importanza ancora maggiore.