di

L'intelligenza artificiale sposa il mondo della musica con un nuovo pacchetto open source battezzato "Speeter" e sviluppato da Deezer, che è stato pubblicato su Github a scopo di ricerca e permette di isolare rapidamente le tracce audio presenti nelle canzoni.

Una volta effettuato il download, tramite la repository dedicata, basterà inserire in Spleeter un file audio e l'IA farà il resto, dividendolo in varie tracce. Un aspetto molto interessante è dato dal fatto che il processo è estremamente veloce, il che rende però i risultati non ottimali. Se viene eseguito su una GPU dedicata è in grado di dividere i file audio in quattro sterms 100 volte più velocemente rispetto alla velocità di riproduzione.

Un esempio è quello che proponiamo in calce, in cui è stata divisa la voce del Duca Bianco David Bowie dalla canzone "Changes". Come si può udire, il risultato non è perfetto ed in alcuni frangenti la traccia audio è "sporcata" da parti strumentali.

Il ricercatore Andy Baio in un post pubblicato sul proprio blog ha osservato che Spleeter potrebbe risultare molto utile per chiunque cerchi di creare mashup, ma anche per scopi educativi. E' però necessario disporre di alcune competenze tecniche per poterlo sfruttare al massimo, ovviamente.

Deezer al momento ha affermato di non aver intenzione di trasformare Spleeter in uno strumento consumo, ma potrebbe essere utile per DJ e produttori che desiderano integrare voci isolate nei propri mix o per coloro che vogliono creare basi per i karaoke.

Lo stesso servizio di streaming ha reso noto che sta utilizzando Spleeter per migliorare il servizio.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
3