Una nuova incredibile scoperta sui dinosauri: vivevano anche al Polo Nord

Una nuova incredibile scoperta sui dinosauri: vivevano anche al Polo Nord
di

Secondo quanto riportano le ultime scoperte paleontologiche, i dinosauri durante il tardo Cretaceo si riproducevano vicino al Polo Nord. Centinaia di ossa e denti appartenenti a cuccioli di dinosauro sono stati trovati lungo il fiume Colville nel nord dell'Alaska. I resti appartengono a sette famiglie di dinosauri come tirannosauri e adrosauri.

L'Artico - in base alle nostre prove fossili - era leggermente più caldo durante l'era dei dinosauri. Tra circa 80 milioni e 60 milioni di anni fa, infatti, la regione aveva una temperatura media annua di circa 6˚ Celsius. Le creature del luogo, nonostante ciò, avrebbero sopportato mesi di oscurità, basse temperature e persino nevicate.

"I dinosauri hanno nidificato nell'Artico, non solo a malapena nell'Artico, ma nelle zone più alte dell'Artico, praticamente al Polo Nord. Ciò suggerisce fortemente che non erano qui solamente per migrare, ma stavano svernando. E se hanno svernato, si aprono tutta una serie di domande su come abbiano fatto", afferma il paleontologo del Museo dell'Università dell'Alaska Patrick Druckenmiller.

La scoperta ci offre anche un'altra intuizione: i dinosauri potrebbero essere stati animali endotermi (a sangue caldo), ovvero animali che hanno calore corporeo interno e possono quindi sopportare climi più rigidi. Adesso i ricercatori cercheranno di scoprire come abbiano fatto queste creature a sopportare il freddo e, soprattutto, a sopravvivere così a nord.

A proposito di queste creature: ecco di cosa si ammalavano.

FONTE: hypebeast
Quanto è interessante?
1