Una nuova intelligenza artificiale può individuare i falsi d'autore

Una nuova intelligenza artificiale può individuare i falsi d'autore
di

L'intelligenza artificiale sempre più centrale nel combattere i crimini. Una coppia del Massachusetts ha addestrato una rete neurale per individuare la differenza tra i veri dipinti ad olio del pittore olandese Rembrandt del 17esimo secolo ed alcune imitazioni.

Nello studio, riportato da IEEE Spectrum, molti dei 611 dipinti attribuiti a Rembrandt sono considerati imitazioni, copie e falsi. Da qui l'utilizzo di questa nuova intelligenza artificiale che potrebbe permettere agli studiosi di separare quelli autentici dai falsi.

Frank e sua moglie Andrea ha addestrato una "rete neurale convoluzionale" che è un tipo d'intelligenza artificiale comunemente usato negli algoritmi di riconoscimento delle immagini. L'addestramento è stato effettuato mostrando centinaia di opere di Rembrandt ed alcuni falsi già noti. Un aspetto interessante è dato dal fatto che piuttosto che addestrarlo mostrandogli le scansioni complete di interi dipinti (che possono arrivare a pesare diversi gigabyte, rallentando in maniera significativa il processo di scansione), il team ha diviso le opere in "tessere" molto più piccole, circa 13.000 in totale.

I risultati del test sono stati sorprendenti. L'intelligenza artificiale ha un tasso di successo del 90,4% nel riconoscimento dei fake dai dipinti reali.

A questo punto i due si concentreranno su un'altra versione della rete neurale, per aumentare il tasso di successo.

FONTE: Futurism
Quanto è interessante?
3