Nuovi dettagli su Google Fuchsia, il possibile successore di Android

Nuovi dettagli su Google Fuchsia, il possibile successore di Android
di

Sono passati diversi mesi dagli ultimi rumor su Fuchsia, il presunto progetto di Google che, secondo i rumor emersi, dovrebbe prendere il posto di Android. E, come vi abbiamo riportato qualche ora fa, dovrebbe prendere il posto del robottino verde. Sono però emersi nuovi dettagli a riguardo.

Non è tutto, perchè Google avrebbe mostrato il progetto. Fuchsia, però, secondo i rumor pubblicati, sarebbe davanti ad un crocevia, con il colosso del web chiamato a decidere sul futuro del sistema operativo: renderlo a tutti gli effetti il successore di Android o abbandonarlo totalmente?

Nel mese di Meggio dello scorso anno, infatti, sul web erano emersi i primi rumor, che avevano anche permesso ai curiosi di guardare da vicino Google Fuchsia, ma allora ne è passata tanta di acqua sotto i ponti e non sono esclusi colpi di scena, soprattutto dopo la recente multa comminata dall'Unione Europea proprio su Android.

Una demo di Fuchsia è disponibile su Github, ma l'ultimo pacchetto non è aggiornato. Si tratta comunque di una demo, che fornisce però uno sguardo all'OS.

Un articolo pubblicato su Bloomberg e firmato da Mark Bergen e Mark Gurman, suggerisce che i due avrebbero preso parte ad alcuni incontri interni su Fuchsia e sul suo funzionamento. I due suggeriscono anche che Google, starebbe per dare l'ok finale e Fuchsia sembra essere il principale indiziato a prendere il posto del robottino verde, anche alla luce dei crescenti consensi che starebbe guadagnando con il passare dei mesi.

Gli addetti ai lavori con informazioni sull'argomento, che ovviamente hanno preferito restare anonimi, suggeriscono che Fuchsia potrebbe essere utilizzato per gestire tutti i gadget dell'ecosistema Android, e che con ogni probabilità prenderà il posto sia di Android che Chrome OS, ma verrà utilizzato anche per dispositivi domestici intelligenti, ma anche computer e tablet, oltre che chiaramente smartphone.

Ad oggi, però, non esiste alcuna roadmap sul possibile lancio, tanto meno su quando la prima versione finale sarà pronta. Tuttavia, un chiacchiericcio da Mountain View avrebbe fatto capire che Fuchsia potrebbe essere per il lancio entro "la metà della prossima decade", quindi non prima del 2025.

Il software potrebbe consentire a Google di andare oltre i confini attuali, e verso l'intelligenza artificiale come prodotto e servizio del futuro. Fuchsia dovrebbe comunque offrire una maggiore sicurezza rispetto a qualsiasi altro sistema operativo rilasciato in precedenza e, a quanto pare, funzionerà su tutti i dispositivi.

FONTE: Slashgear
Quanto è interessante?
4

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!