Nuovi dettagli su Google Tensor 2: come sarà il prossimo chip proprietario?

Nuovi dettagli su Google Tensor 2: come sarà il prossimo chip proprietario?
di

A circa una settimana dal leak dei primi dettagli sul chip Tensor 2 di casa Google, ancora una volta i tipster del settore colpiscono nel segno e ci rivelano ulteriori informazioni tecniche riguardanti il processore flagship della società di Mountain View. Scopriamo assieme cosa hanno voluto dirci!

Secondo quanto ripreso dal portale cinese MyDrivers, ulteriori fonti avrebbero confermato il mantenimento del processo di produzione Samsung da parte di Google: nello specifico, il chip Tensor 2 dovrebbe utilizzare il processo LPE a 4 nm della società sudcoreana allineandosi così ai SoC Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1 ed Exynos 2200. Da un lato, è una buona notizia in quanto Samsung ha molta esperienza nel settore; dall’altro, il fatto che Qualcomm abbia deciso di abbandonare tale linea produttiva passando ai 4 nm di TSMC per il SoC Snapdragon 8+ Gen 1 non è un buon segnale.

Ad ogni modo, scendendo nel dettaglio, il processore Google Tensor 2 dovrebbe utilizzare il set di istruzioni ARMv9 proprio come lo Snapdragon 8 Gen 1: rispetto alla generazione ARMv8 si parla di grandi vantaggi nell’elaborazione di dati e nell’efficienza dell’intelligenza artificiale. Infine, ci sono altre conferme relativamente allo schema utilizzato: è possibile che si passi dal modello “1+3+4” al “2+2+4”, ovverosia alla presenza di due super-Core Cortex-X2, due Core Cortex-A76 e quattro Core Cortex-A55.

Come sempre, consigliamo di valutare queste indiscrezioni con le pinze.

Restando in casa Google, proprio oggi c’è stato un enorme leak per il Google Pixel 6a.

FONTE: MyDrivers
Quanto è interessante?
2