Nuovi prezzi DAZN, il Codacons presenta l'esposto ad Agcom ed Antitrust

Nuovi prezzi DAZN, il Codacons presenta l'esposto ad Agcom ed Antitrust
di

I nuovi prezzi di DAZN per la prossima stagione continuano a far discutere, e le associazioni dei consumatori stanno iniziando a muoversi per fare fronte alle richieste arrivate dagli utenti.

Dopo l’istanza d’audizione a DAZN e la Serie A avanzata da un parlamentare della Lega, è giunto anche il testo ufficiale dell’esposto presentato da DAZN ed Agcom ed Antitrust, a cui ha chiesto l’apertura di un’istruttoria per “accertare la legittimità degli aumenti tariffari disposti unilateralmente dalla società”. Il Codacons nella richiesta cita i numerosi disservizi di DAZN della passata stagione.

L’aumento delle tariffe stabilito dalla piattaforma è pari al 50% (si passerà difatti da un abbonamento mensile di 19,99 € ad uno pari ad 29,99 € nonché ad un altro di 39,99 € se si vuole applicare il pacchetto Plus) e potrebbe comportare, oltre che un aggravio sulle tasche di numerosi utenti/abbonati fruitori del servizio, un vero e proprio squilibrio nel settore calcio. L’applicazione dei nuovi costi rappresenterebbe un’evidente manifestazione di come l’emittente streaming arrivi a modificare unilateralmente le offerte commerciali violando gli interessi di utenti e tifosi” spiega l’associazione, che citando una serie di episodi chiede esplicitamente ad Antitrust ed Agcom di “accertare il rispetto delle informazioni rese da DAZN in merito al diritto di recesso da parte degli utenti già abbonati al servizio nell’ambito delle comunicazioni sui rincari tariffari inviate dalla società ai propri clienti, sanzionando qualsiasi violazione in materia”.

FONTE: Codacons
Quanto è interessante?
2