È questa la nuovissima arma per distruggere i "calabroni assassini"

È questa la nuovissima arma per distruggere i 'calabroni assassini'
di

Prima conosciuta come "calabrone asiatico gigante", mentre recentemente è stata rinominata "calabrone gigante del nord", la Vespa mandarinia (questa la nomenclatura ufficiale) continua a essere una preoccupazione dopo aver invaso, ormai due anni fa, lo stato di Washington degli Stati Uniti d'America... ma adesso si è forse trovata una nuova arma.

Gli scienziati stanno infatti pianificando di utilizzare la tecnologia dei droni per sterminare questi spietati uccisori di api mellifere. L'obiettivo chiave è rintracciare e contenere gli sciami prima che si riproducano e che sia troppo tardi. Gli esperti non sono ancora stati in grado di schiacciare definitivamente la creatura, nonostante qualche successo.

Finora, gli addetti ai lavori si sono affidati a dei tracker Bluetooth per seguire il loro percorso, ma la durata della batteria e il breve raggio si sono rivelati un grosso ostacolo. I localizzatori radio si sono dimostrati molto più efficaci nella ricerca, ma rintracciare un calabrone etichettato nella foresta non è sicuramente semplice.

Ed è proprio qui che potrebbero arrivare in aiuto degli scienziati i droni. Un veicolo aereo con un ricevitore potrebbe essere la soluzione per seguire i calabroni. "È molto più facile sorvolare la chioma degli alberi e cercare il segnale in quel modo invece di camminare nella foresta", esordisce Karla Salp, del Dipartimento dell'agricoltura dello Stato di Washington (WSDA).

FONTE: slashgear
Quanto è interessante?
3