Un nuovo studio suggerisce che i bambini che guardano la televisione dormono di meno

Un nuovo studio suggerisce che i bambini che guardano la televisione dormono di meno
INFORMAZIONI SCHEDA
di

I bambini in età prescolare (quindi quei bambini con un'età compresa dai 3 ai 6 anni) che guardano la TV dormono molto meno di quelli che non lo fanno, secondo una nuova ricerca della neuroscienziata dell'Università del Massachusetts, Rebecca Spencer e la studentessa Abigail Helm.

Lo studio, pubblicato su Sleep Health, suggerisce che la visione della TV da parte dei bambini influisce sulla qualità e sulla durata del sonno, che è stata misurata da un dispositivo actigrafico che i bambini indossavano come un orologio al polso.

"I genitori pensavano che la TV stesse aiutando i loro bambini a rilassarsi, ma non funzionava, quei bambini non dormivano bene e non li aiutava ad addormentarsi meglio". ha poi affermato Spencer.

Le scoperte di Spencer e Helm concordano con le nuove linee guida dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), secondo le quali i bambini di età compresa tra 2 e 4 anni non dovrebbero guardare la TV per più di un'ora al giorno.

Allo studio hanno partecipato un gruppo diversificato di 470 bambini, che sono stati monitorati per 16 giorni. Si è poi scoperto che: i bambini che hanno guardato meno di un'ora al giorno hanno dormito 22 minuti in più (quasi 2.5 ore alla settimana), dei bambini che invece l'hanno guardata più di un'ora. In media, i bambini senza TV nelle loro camere dormivano 30 minuti in più di notte rispetto a quelli con una TV nella loro camera da letto.

Obiettivo di Spencer in futuro sarà quello di monitorare l'impatto dei dispositivi digitali portatili, come tablet e smartphone sui bambini. La scienziata ha infine sottolineato che l'uso della TV da parte dei bambini è una cosa sottovalutata dai genitori.

Limitare l'uso della TV ai bambini potrebbe essere importante per la qualità e la durata del loro riposo. Il sonno è importante, e perfino per un adulto perdere 16 minuti di sonno è già troppo, figuriamoci i bambini.

Quanto è interessante?
7