Un nuovo test del sangue individuerà le crisi da rigetto

Un nuovo test del sangue individuerà le crisi da rigetto
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Uno studio finanziato dal National Heart, Lung and Blood Institute (NHLBI), ha dimostrato come un esame del sangue potrebbe consentire ai medici di rilevare, e quindi prevenire o rallentare, le sindromi da rigetto acuto dopo un trapianto di cuore.

Questa purtroppo è una condizione potenzialmente mortale che si verifica nei primi mesi dopo l'intervento, ed attualmente l'unico modo per rilevarne il rigetto è tramite una biopsia invasiva del tessuto cardiaco.

I ricercatori, attraverso gli studi effettuati su un gruppo di oltre 200 pazienti, hanno potuto constatare come il nuovo test sanguigno abbia un'efficacia tale da poter sostituire oltre l'80% di biopsie tissutali e di come sia inoltre più preciso, avendo segnalato problemi anche senza segni esteriori di rigetto.

Hanna Valentine, del Laboratorio di Genomica dei Trapianti del NHLBI, ha affermato "Abbiamo dimostrato che questa "biopsia liquida" è altamente sensibile nel rilevare le crisi da rigetto acuto, riuscendo ad identificarlo settimane o mesi prima degli attuali strumenti clinici. Ciò potrebbe potenzialmente salvare tantissime vite umane."

Il test è in grado infatti di rilevare i marcatori del Dna del donatore nel sangue del ricevente, più precisamente è in grado di monitorare la quantità di frammenti di Dna rilasciate dalle cellule danneggiate dall'organo del donatore nel sangue del ricevente, con cui è possibile predire un rischio di rigetto più elevato.

I ricercatori sono entusiasti dei primi risultati, poiché il loro esame ha funzionato meglio delle biopsie invasive, rilevando non solo i marker di rigetto, ma anche altri tipi di lesione da trapianto non rilevabili precedentemente come il rigetto mediato da anticorpi.

L'analisi del sangue non invasiva potrà fornire un'alternativa potenzialmente più sicura alle biopsie invasive durante epidemie virali come l'attuale pandemia Covid-19

FONTE: MedScape
Quanto è interessante?
2
Un nuovo test del sangue individuerà le crisi da rigetto