NVIDIA annuncia Grace, CPU ARM per datacenter "10 volte più potente" dei chip attuali

NVIDIA annuncia Grace, CPU ARM per datacenter '10 volte più potente' dei chip attuali
di

NVIDIA ha annunciato oggi, in occasione del tanto atteso evento GTC 2021, la sua prima CPU per data center basata sull’architettura ARM: secondo il CEO Jensen Huang, occupatosi oggi della presentazione, questo chip fornirà prestazioni 10 volte superiori ai server odierni anche nel caso di carichi di lavoro di elaborazione e AI più complessi.

Come rivelato anche tramite la Newsroom ufficiale, questo processore chiamato NVIDIA Grace – chiamata così in onore di Grace Hopper - è pensato proprio per soddisfare anche le necessità delle applicazioni più avanzate al mondo, tra cui anche il supercalcolo AI e l’analisi di dataset enormi che richiedono sia ultraveloci prestazioni di calcolo e che una memoria massiccia. Per farlo, Grace combina core ARM ad alta efficienza energetica con un innovativo sottosistema di memoria a basso consumo.

Jensen Huang stesso ha affermato: "L'intelligenza artificiale e la scienza dei dati all'avanguardia stanno spingendo l'architettura dei computer di oggi oltre i suoi limiti, elaborando quantità di dati impensabili. NVIDIA ha progettato Grace come una CPU specifica per AI e HPC su scala gigante. Insieme alla GPU e alla DPU, Grace ci offre la terza tecnologia di base per il computing e la capacità di riprogettare il data center per far progredire l'AI. NVIDIA è ora un'azienda a tre chip".

Lo Swiss National Supercomputing Center (CSCS) e il Los Alamos National Laboratory del Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti hanno già annunciato i propri per costruire supercomputer alimentati da Grace a sostegno degli sforzi di ricerca scientifica nazionale, ergo le partnership con realtà del mondo scientifico sono già stabilite ma sarà necessario attendere fino al 2023 per vedere questi chip a pieno regime nei più grandi datacenter al mondo.

Il direttore del CSCS ha dichiarato al riguardo: "La nuova CPU Grace di NVIDIA ci consente di far convergere le tecnologie di intelligenza artificiale e il classico supercalcolo per risolvere alcuni dei problemi più difficili della scienza computazionale. Siamo entusiasti di rendere disponibile la nuova CPU NVIDIA per i nostri utenti in Svizzera e nel mondo per l'elaborazione e l'analisi di set di dati scientifici enormi e complessi".

Scendendo sul piano tecnico, Grace trova alla sua base la tecnologia NVIDIA NVLink di quarta generazione in grado di fornire una connessione di 900 GB/s tra Grace e le GPU NVIDIA, consentendo così una larghezza di banda aggregata 30 volte superiore rispetto ai principali server di oggi. Inoltre, il sottosistema di memoria LPDDR5x fornirà il doppio della larghezza di banda e un’efficienza energetica dieci volte superiore alla memoria DDR4.

Una notizia veramente bomba, esattamente come faceva pensare l’annuncio stesso dell’evento contenente messaggi segreti. Ma NVIDIA ha anche altre ottime notizie, tra cui l’arrivo di RTX Voice anche su schede video GTX.

FONTE: Nvidia
Quanto è interessante?
2