di

L’IFA di Berlino non smette di stupire: Nvidia, in collaborazione con Asus, ha presentato la workstation più potente mai prodotta, l’ASUS ProArt. L’ultimo gioiello del colosso taiwanese promette prestazioni equiparabili alle controparti desktop più performanti.

ASUS ProArt presenta un design particolare, definito “ACE”, ed è equipaggiata con una Nvidia RTX 6000 Quadro che dispone di ben 24 GB di VRAM.

La tecnologia alla base sembra essere innovativa: le alette di titanio utilizzate in una camera di vapore, sono in grado di dissipare il calore generato dai 300 W di potenza in meno di 25 cm.

Nvidia, nonostante si stia parlando di chip integrati, rivendica prestazioni del tutto simili a quelle delle soluzioni desktop professionali. Le perdite di prestazioni rispetto ad una RTX Quadro 6000 desktop sono nell’ordine del 13%. Secondo i dati mostrati con Autodesk Arnold la workstation mobile è più lenta solo del 2% rispetto alla controparte desktop.

Questo tipo di soluzione è ovviamente indirizzata ad un’utenza professionale con la necessità di disporre della massima potenza in mobilità. La cosa positiva però, sta nel fatto che questo nuovo tipo di approccio potrà essere usato anche nelle future soluzioni da gaming e verrà applicata alla gamma GeForce mobile.

Asus ci sta già lavorando e nel frattempo ha presentato i nuovi laptop con monitor a 300 Hz. Ricordiamo poi che Asus Rog Phone 2 è disponibile anche in Italia.

FONTE: wccftech
Quanto è interessante?
2