NVIDIA, il CEO conferma: "CPU NVIDIA da gaming? Arriveranno in futuro"

NVIDIA, il CEO conferma: 'CPU NVIDIA da gaming? Arriveranno in futuro'
di

Dopo l’acquisto del produttore britannico di semiconduttori ARM per 40 miliardi di dollari, non sono mancati ulteriori commenti da parte del CEO di NVIDIA Jensen Huang, chiamato da molte testate per le interviste del caso. A The Next Platform, per esempio, Huang ha confermato che l’azienda ora ha tante porte aperte e sarebbe pronta a esplorarle.

Alla domanda fatta dal giornalista Timothy Prickett Morgan, “realizzerete delle CPU marchiate NVIDIA da implementare nei server, simili per esempio a Neoverse N1 di ARM?”, il CEO dell’azienda di Santa Clara ha confermato che ora, dato che le risorse dei due colossi del mondo tech si sono unite, probabilmente le compagnie rilasceranno dei chip semi-custom, creati completamente da zero o altro ancora, anche con l’aiuto dei partner sia di ARM che di NVIDIA. L’obiettivo, come dichiarato anche nel comunicato stampa ufficiale, rimane comunque quello di avere un ecosistema il più ricco e con più scelte possibili.

Il settore a cui punterà in primis NVIDIA sarà quello dei datacenter, dunque dei server e di piattaforme per le aziende, con un focus particolare al mondo dell’intelligenza artificiale e della robotica. Per parlare di CPU da gaming servirà ancora un po’ di tempo, secondo Huang: la possibilità di vedere una lineup di processori per gli appassionati di videogiochi c’è, ma prima credono sia meglio analizzare come muoversi in un mercato dove Intel e AMD hanno dominato per anni.

Intel intanto a inizio settembre ha presentato i suoi nuovi processori mobile Tiger Lake, l’undicesima generazione di chip prodotti col processo SuperFin a 10nm.

FONTE: Wccftech
Quanto è interessante?
4