NVIDIA contro i leak: aggiornamento GPU-Z non mostrerà più test chip in sviluppo

NVIDIA contro i leak: aggiornamento GPU-Z non mostrerà più test chip in sviluppo
di

Mentre inizia la campagna marketing delle GPU RTX 40, NVIDIA sembra avere richiesto una funzionalità anti-leak a GPU-Z per bloccare la diffusione di dati relativi a chip grafici NVIDIA in fase di sviluppo, altrimenti detti Engineering Sample. L’ultimo aggiornamento di GPU-Z, infatti, include tale feature.

Come riportato da VideoCardz, l’applicazione utilizzata per testare e monitorare il funzionamento dei chip grafici include nel suo update alla versione 2.48.0 le seguenti voci:

  • Quando viene installata una GPU NVIDIA Engineering Sample, GPU-Z bloccherà tutte le attività di rete (funzionalità richiesta da NVIDIA);
  • GPU-Z non invierà più traffico al sito di TechPowerUp e utilizzerà esclusivamente www.gpu-z.com, il che semplifica agli amministratori IT il blocco del traffico proveniente da GPU-Z. Tutti gli endpoint precedenti su techpowerup.com saranno presto disabilitati.

Agli occhi del colosso verde queste misure dovrebbero risultare essenziali alla prevenzione dei leak, ma sarà davvero così? Lo sapremo solamente con la prossima generazione di schede grafiche ormai, in quanto il lancio della serie RTX 40 è dietro l’angolo.

Parlando proprio di schede video NVIDIA, ricordiamo che i prezzi delle RTX 3080 e 3090 FE sono fortemente abbassati sul sito ufficiale; ergo, è l’occasione giusta per acquistare un modello della ormai “scorsa generazione” a cifre particolarmente vantaggiose rispetto al listino.

FONTE: VideoCardz
Quanto è interessante?
4