NVIDIA, in pensione alcune GPU per ripristinare la produzione delle RTX Serie 30

di

Abbiamo già cercato di comprendere il fenomeno dello shortage delle GPU e le sue cause. In risposta a questo straordinario evento storico e per sopperire all'elevata domanda, NVIDIA ha riportato in produzione alcune GPU delle precedenti generazioni.

In particolare, per arginare il problema, non troppo tempo addietro il team verde ha ripristinato le linee di produzione della GTX 1050 Ti e della RTX 2060. Ebbene, a quanto pare la situazione è destinata a evolversi ulteriormente dal momento che, come riporta la fonte, NVIDIA starebbe valutando di ridurre la gittata di queste GPU, in particolare della RTX 2060 con architettura Turing, per massimizzare le risorse a disposizione e produrre un maggior quantitativo di schede video di Serie 30.

Complice un rapporto prezzo/prestazioni eccezionale, le RTX Serie 30 con architettura Ampere sono state polverizzate dalla domanda di un bacino d'utenza non solo affamato ma anche ampliato per via della pandemia che ha costretto a casa milioni di persone.

Nello specifico, secondo il rapporto stilato da IT Home, testata cinese specializzata nel campo della tecnologia, nelle prossime settimane le spedizioni globali di RTX 2060 dovrebbero subire un dimezzamento.

Nel frattempo, vi ricordiamo che abbiamo da poco fatto il punto della situazione sul DLSS, uno dei più grandi contributi di NVIDIA all'industria videoludica e in grado di permettere boost prestazionali incredibili senza particolari compromessi.

FONTE: TECHRADAR
Quanto è interessante?
4