NVIDIA raccomanda una GTX 980 Ti o una 980 per godere appieno della realtà virtuale

di

Il vice presidente di NVIDIA, Jeff Fisher, durante un'intervista, ha parlato delle schede video con architettura Maxwell. Ha discusso dell'enorme crescita che hanno avuto le GPU dell'azienda in fatto di performance, efficienza, ed anche di realtà virtuale.

NVIDIA raccomanda gli utenti di equipaggiare il proprio PC con una GeForce GTX 980 Ti o una GTX 980 per ottenere 90 FPS a risoluzione FullHD sui titoli giocati con realtà virtuale. Queste due schede sono, a detta della società, capaci anche di generare 60 FPS in 4K sui più importanti titoli tripla A, quando si tratta di virtual reality.
La GTX 970, la 960 e la 950 sarebbero invece maggiormente improntate ai 60 FPS a 1080p, oppure a tenere fissi i 120 FPS - come oggi va di moda - sui titoli MOBA.

L'azienda di Santa Clara ha posto in maniera molto marcata il focus sulla realtà virtuale, grazie alla GameWorks VR, una serie di tecnologie proprietarie che riducono la latenza e accelerano il rendering stereo durante il gioco.
Il two-way SLI in questo caso svolge un ottimo lavoro, con ogni scheda che viene assegnata al rendering della scena per ogni occhio, che è un ingegnoso modo per sfruttare due schede video in parallelo. Gli sviluppatori possono inoltre decidere autonomamente come gestire il carico sulle due GPU, grazie a delle nuove API. Questo però rende lo scaling dipendente ancor di più dal contesto applicativo, e resta comunque difficilissimo ottenere un incremento del 100% rispetto alla singola scheda.

Quanto è interessante?
0