NVIDIA RTX 3080 Ti, con il nuovo firmware la velocità di mining aumenta del 20%

NVIDIA RTX 3080 Ti, con il nuovo firmware la velocità di mining aumenta del 20%
di

Secondo quanto riportato da OwnSnap, i miner di criptovalute avrebbero trovato un modo per migliorare le prestazioni della RTX 3080 Ti con LHR integrato. Il tutto sarebbe possibile tramite un flash del BIOS che è reso possibile dall'ultimo aggiornamento firmware della GPU.

A pubblicare per primo la novità ci ha pensato un un utente Reddit, il quale ha svelato una serie di informazioni su come migliorare le prestazioni delle 3080 Ti. Nel post su Reddit di Bravo_Char viene evidenziato che la maggior parte delle RTX 3080 Ti con il BIOS predefinito ha un limite di potenza nascosto che si attiverebbe in concomitanza con i picchi di carico di memoria, che si verificano principalmente durante il mining.

La questione è stata portata all'attenzione di EVGA, che ha provveduto a rilasciare un fix per sbloccare questa opzione nascosta. L'aggiornamento è stato rilasciato attraverso il software Precision X1 di EVGA ed a seguito della sua installazione viene evidenziato che la scheda è passata da 66MH/s ad 80MH/s, con un guadagno netto del 21%.

Lo stesso Bravo ha notato che è possibile scaricare il bios EVGA RTX 3079 Ti XC3 anche sulla Founders Edition e sulle RTX 3080 Ti non-EVGA per poter godere delle stesse prestazioni. Su YouTube un miner ha pubblicato un video in cui osserva che aggiornando la sua iNNO3d 3080 Ti iChill X3 al BIOS EVGA XC3 è riuscito a raggiungere 91MH/s.

Ricordiamo che su queste pagine è disponibile la nostra recensione della NVIDIA RTX 3080 Ti.

FONTE: Tomshw
Quanto è interessante?
4