NVIDIA sottolinea gli errori in alcuni benchmark deep learning di Intel

di

Alla conference ISC High Performance tenutasi lo scorso giugno, focalizzata sugli sviluppi del campo dell'HPC, Intel pubblicò un documento che esaltava le prestazioni dei processori Knights Landing Xeon Phi. Questi chip sono utilizzati per applicazioni deep learning e, secondo NVIDIA, i benchmark condivisi da Intel non sono propriamente affidabili.

I test effettuati sono riassunti nella slide che potete osservare in calce alla news, i quali recitano che gli Xeon Phi sono 2,3 volte più veloci nel training e che scalano il 38% meglio attraverso i nodi rispetto alle GPU, mentre forniscono scaling anche attraverso 128 nodi. Secondo NVIDIA, però, Intel avrebbe utilizzato dei test non aggiornati. Secondo la società di Santa Clara, il deep learning è un settore in rapida crescita e le aziende non sempre riescono a tenere il passo con i miglioramenti. "L'architettura software ed hardware per le reti neurali è cresciuta di dieci volte in un solo anno, fino ad arrivare a Pascal", ha fatto sapere la casa americana. Staremo a vedere sul se arriverà o meno la risposta di Intel.

Quanto è interessante?
0
NVIDIA sottolinea gli errori in alcuni benchmark deep learning di Intel