Un altro oggetto interstellare potrebbe essere entrato nel nostro sistema solare

Un altro oggetto interstellare potrebbe essere entrato nel nostro sistema solare
di

Il 19 ottobre 2017 all'interno del nostro sistema solare venne scoperto un intruso: Oumuamua. Si trattava del primo oggetto interstellare mai osservato all'interno del nostro sistema, ed ha - letteralmente - fatto esplodere centinaia di teorie sulla sua esistenza. Complice anche la sua "strana forma".

Adesso, gli astronomi potrebbero aver individuato il secondo oggetto in assoluto ad essere entrato nel nostro sistema solare. Questo visitatore interstellare potrebbe avvicinarsi perfino vicino a Marte, entro la fine dell'anno.

Gli scienziati non sono sicuri al 100% dell'origine dell'oggetto, ma ci sono probabilità molto alte che la cometa C/2019 Q4 (Borisov) sia di origine interstellare. Nel frattempo, gli astronomi stanno raccogliendo tantissimi dati, nella speranza di individuare il possibile percorso della pietra cosmica.

"È così emozionante, praticamente stiamo distogliendo lo sguardo da tutti gli altri nostri progetti in questo momento", ha detto mercoledì a Business Insider Olivier Hainaut, un astronomo dell'European Southern Observatory.

Gli astronomi si stanno preparando a guardare l'oggetto con il maggior numero di telescopi possibile. "Potrebbero volerci alcuni giorni o alcune settimane prima di avere abbastanza dati per dirlo in modo definitivo. Ma anche con i dati migliori, potremmo aver bisogno di più tempo", afferma Hainaut.

Gli scienziati stanno pensando di studiare direttamente gli oggetti interstellari, inviando delle sonde robot nello spazio per intercettarli e studiarli. Tuttavia, non sappiamo ancora il numero di questi visitatori ogni anno e pianificare una missione potrebbe essere difficile.

Sicuramente, C/2019 Q4 ci fornirà qualche dato in più.

Quanto è interessante?
6
Un altro oggetto interstellare potrebbe essere entrato nel nostro sistema solare