Da oggi in poi le api in California sono considerate pesci, ecco il perché

Da oggi in poi le api in California sono considerate pesci, ecco il perché
di

Una notizia che ha fatto rapidamente il giro del mondo a causa della sua bizzarria: una corte d'appello della California ha stabilito questa settimana che le api possono essere legalmente classificate come pesci. La cosa può sicuramente suscitare ilarità, ma questo annuncio è ottimo per le api. Vediamo il motivo.

Nonostante il Dipartimento della pesca e della fauna selvatica della California consideri un certo numero di specie di api in via di estinzione, fino ad oggi non esistevano delle protezioni legali ai sensi dell'Endangered Species Act (ESA) dello stato. Quest'ultimo, infatti, protegge solo specie autoctone o sottospecie di altri animali e piante, senza alcuna menzione per gli insetti... nonostante la loro importanza per il corretto funzionamento degli ecosistemi.

Così per proteggere alcune specie di bombi in via di estinzione nel 2018, il Center for Food Safety, la Xerces Society for Invertebrate Conservation e i Defenders of Wildlife hanno presentato una petizione alla California Fish and Game Commission per includere quattro specie nell'elenco di animali in via di estinzione protetti dal California Endangered Species Act, considerandoli come pesci.

Secondo il documento, infatti, è definito "pesce" qualsiasi animale possa essere descritto come "pesci, molluschi, crostacei, invertebrati o anfibi". Poiché gli insetti sono delle creature invertebrate, gli enti che volevano proteggere le api nel 2018 hanno presentato questo "cambiamento di paradigma" - lecito burocraticamente ma non biologicamente - alla Corte Suprema.

Nel 2020 la proposta venne però respinta, ma oggi è stata accettata e le api in via di estinzione possono essere finalmente protette. Si tratta di un'ottima notizia, soprattutto perché senza le api la situazione sarebbe drammatica.

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
2