Ok Google, presto potremo fare a meno della parola magica per alcuni comandi vocali

Ok Google, presto potremo fare a meno della parola magica per alcuni comandi vocali
di

In un percorso di rinnovamento, che ha di recente coinvolto anche Google Maps, il colosso di Mountain View punta a semplificare l'esperienza con il suo Assistente Vocale tramite l'abilitazione di alcune scorciatoie.

La nuova funzione, chiamata Guacamole, permette infatti di eseguire dei comandi rapidi senza la necessità di attivare l'Assistente Vocale con la keyword "Ok Google".

Questa feature scoperta nell'ultimo APK dell'Assistente Google, porta dunque all'attivazione delle cosiddette shortcut e la descrizione della pagina recita testualmente "Salta la parola "Ehi, Google" per alcune attività veloci".

Gli scenari di utilizzo saranno molto probabilmente i più comuni in ambiente domestico, come ad esempio l'arresto di un timer o di una sveglia recitando semplicemente il comando "stop" oppure la risposta a una chiamata in arrivo. Al momento però la funzione dovrebbe essere in fase di test interno e non è chiaro se e quando questa comoda feature arriverà a una fase di distribuzione pubblica e dunque sui nostri smartphone in maniera stabile.

Nel frattempo vi ricordiamo che Google ha da poco aggiornato anche la sua applicazione per le videoconferenze Google Meet per PC, con una nuova interfaccia, autozoom, sfondi personalizzati e tantissime nuove funzioni che mirano ad arricchire l'esperienza complessiva dell'utente, oltre ad aver annunciato una comodissima funzione per il risparmio dei dati per Android e iOS.

Quanto è interessante?
1
Ok Google, presto potremo fare a meno della parola magica per alcuni comandi vocali