Olanda: caccia vola troppo veloce e viene colpito dai suoi stessi proiettili

Olanda: caccia vola troppo veloce e viene colpito dai suoi stessi proiettili
di

Manovra inaspettata per un caccia F-16 della Air Force Olandese, che è stato costretto ad effettuare un atterraggio di emergenza in quanto è stato colpito dai proiettili sganciati dal suo stesso cannone. Il tutto è avvenuto nel corso di una esercitazione di routine.

Come riportato da TGCom, il pilota infatti avrebbe aumentato, sbagliando, la velocità di volo ed effettuato una manovra sbagliata. Il tutto si è tradotto in un danneggiamento alla scocca dello stesso velivolo, ma fortunatamente i membri dell'equipaggio sono rimasti illesi.

L'incidente si è verificato lo scorso 21 Gennaio presso la base di Leeuwarden, ma le autorità preposte l'hanno diffusa solo nella giornata di oggi.

La dinamica è parsa da subito molto semplice: il caccia, dopo aver sganciato alcuni proiettili contro alcuni bersagli delineati dal poligono, ha accelerato superando la velocità degli stessi colpi, finendo per esserne colpito. Alcune delle munizioni sarebbero finite nel motore, ma nonostante ciò il pilota è stato in grado di atterrare in sicurezza.

L'F-16 in questione è in grado di sparare seimila colpi al minuto a 1.050 metri al secondo, ma la velocità del velivolo durante l'incidente non è stata resa nota. Per effettuare il calcolo è necessario considerare anche la resistenza atmosferica.

Lo stesso era accaduto anche nel 1956 a Riverhead, quando un F-11 Tiger aveva sparato una raffica poi raggiunta dall'aereo in quanto il pilota raggiunge una velocità supersonica, di cui ha discusso di recente la NASA.

Quanto è interessante?
4