Gli ologrammi stanno aiutando gli studenti di medicina a imparare

Gli ologrammi stanno aiutando gli studenti di medicina a imparare
di

Qualche tempo fa vi avevamo riportato la notizia di un'ologramma sulla Stazione Spaziale Internazionale, mentre oggi questa tecnologia a Cambridge, nel Regno Unito, può aiutare a salvare vite umane. Si chiama HoloScenarios e consente a tirocinanti e giovani medici di esercitare la medicina su "pazienti" olografici estremamente accurati.

Effettivamente pensateci: se i piloti degli aerei di linea si addestrano per centinaia di ore all'interno dei simulatori, perché un medico non potrebbe fare lo stesso? Ovviamente nel caso del dottore, la sua formazione "ologrammatica" seguirebbe una formazione all'interno di ospedali insieme ai medici (così come avviene anche oggi).

A cambiare, infatti, sarebbe l'approccio dello studente con un paziente o diverse patologie. Attualmente il programma si concentra su condizioni respiratorie ed emergenze comuni, come asma, anafilassi, embolia polmonare e polmonite. Tuttavia sono già in fase di sviluppo moduli futuri che formeranno gli utenti ad affrontare problemi di cardiologia e neurologia.

"Stiamo aiutando a far evolvere l'istruzione da un modello basato sul tutoraggio a uno in cui gli studenti di tutto il mondo possono avere uguale accesso a competenze di alto livello per padroneggiare le abilità cliniche", ha affermato la dott.ssa Arun Gupta, capo progetto e consulente anestesista presso l'Ospedale dell'Università di Cambridge.

Oltre a un'istruzione a 360°, HoloScenarios è una tecnologia che costa molto meno rispetto a simulazioni mediche che richiedono una spesa piuttosto elevata. "Ci auguriamo che aiuti a guidare le istituzioni nell'implementazione della realtà mista nei loro programmi di studio, allo stesso modo in cui le istituzioni valutano le risorse convenzionali, come libri di testo, manichini, modelli o software per computer e, in definitiva, a migliorare i risultati dei pazienti", ha dichiarato infine Riikka Hofmann, professore presso la Facoltà di Scienze dell'Educazione dell'Università di Cambridge.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
1