Quanto è omogeneo l'Universo? Un nuovo studio cerca di scoprirlo

Quanto è omogeneo l'Universo? Un nuovo studio cerca di scoprirlo
di

Quanto è omogeneo l'Universo? Un nuovo studio rivela che il cosmo è meno granuloso di quanto pensassimo, la discrepanza potrebbe nascondere qualcosa che non abbia compreso a pieno riguardo alla struttura dell'Universo.

Per capire la granularità dell'universo, cioè la quantità e la distribuzione di concentrazioni di massa (galassie, ammassi di galassie ect. etc.) i ricercatori hanno studiato l'orientamento di circa 21 milioni di galassie grazie alla Kilo-Degree Survey del Paranal Observatory in Cile. Quando la luce proveniente da queste galassie viaggia per il cosmo, la sua traiettoria è deviata dalla presenza di oggetti massivi a causa di un effetto chiamato gravitational lensing. Questo fenomeno causa una deformazione nell'immagine delle galassie, che appaiono leggermente allineate invece di avere un orientamento casuale.

Combinando questi dati con le informazioni proveniente da altre survey del cielo, questo allineamento può quantificare quanta materia nell'universo è aggregata. I ricercatori hanno trovato che l'Universo è circa il 10% più omogeneo rispetto alla nostra stima precedente, ottenuta a partire dal fondo cosmico a microonde. Altre misure avevano fornito indizi su una discrepanza, ma questa nuova osservazione rafforza notevolmente l'ipotesi.

Se l'intuizione è corretta, potremmo essere di fronte ad una grande crepa nel Modello Cosmologico Standard, l'attuale e più completa descrizione dell'Universo. Non sarebbe la prima crisi nella cosmologia, l'anno scorso ci chiedevamo: " l'Universo è chiuso o piatto?" Questa notizia è molto stimolante per gli astrofisici di tutto il mondo perché potrebbe aprire nuove strade per la ricerca.

Quanto è interessante?
3