Onda gravitazionale colpisce la Terra, ma astronomi non sanno ancora da dove proviene

Onda gravitazionale colpisce la Terra, ma astronomi non sanno ancora da dove proviene
di

Il 14 gennaio gli astronomi hanno rilevato uno scoppio, durato una frazione di secondo, di onde gravitazionali, che ricordiamo essere vere e proprie distorsioni nello spazio-tempo. I ricercatori, tuttavia, non sanno da quale luogo provengano queste distorsioni.

Il segnale delle onde gravitazionali, raccolto dal Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory (LIGO) e dall'interferometro Virgo, è durato solo 14 millisecondi e gli astronomi non sono ancora riusciti ad individuare la causa dello scoppio o a determinare se fosse solo un segnale acustico. Le onde gravitazionali possono essere causate dalla collisione di oggetti enormi, come due buchi neri o due stelle di neutroni.

Le onde gravitazionali causate dalle collisioni di tali oggetti enormi, però, durano in genere più a lungo e si manifestano nei dati come una serie di onde che cambiano di frequenza nel tempo man mano che i due oggetti orbitanti si avvicinano l'uno all'altro, afferma Andy Howell, uno scienziato dello staff del Las Cumbres Observatory. Questo nuovo segnale è stato uno scoppio, non una serie di onde.

Secondo alcuni astronomi, lo scoppio potrebbe essere stato causato da Betelgeuse, tuttavia, la stella si trova ancora al suo posto. Inoltre, lo scoppio "sembra un po' troppo breve per quello che ci aspettiamo dal crollo di una stella massiccia", continua Howell. "D'altra parte, non abbiamo mai visto una stella esplodere." Ad aver causato l'onda gravitazionale potrebbe essere stata una fusione tra due buchi neri intermedi. Tuttavia, fusioni del genere potrebbero anche rilasciare una serie di onde che cambiano in frequenza. È anche possibile che questo segnale fosse solo rumore nei dati del rivelatore, afferma Howell.

Possibile, ma improbabile: visto che l'esplosione di onde gravitazionali è stata trovata da tutti e tre i rilevatori LIGO a Washington, in Louisiana e in Italia. "L'universo ci sorprende sempre. Potrebbero esserci eventi astronomici totalmente nuovi là fuori che producono onde gravitazionali a cui non abbiamo davvero pensato", afferma infine l'uomo.

FONTE: space.com
Quanto è interessante?
6