OnePlus 10 Pro a nudo: hardware al top e spunta la dissipazione "3D"

OnePlus 10 Pro a nudo: hardware al top e spunta la dissipazione '3D'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

A distanza di ormai qualche mese dal reveal delle specifiche di OnePlus 10 Pro, questo smartphone di fascia altissima continua a tenere banco per via di un hardware ai vertici della categoria e un'ingegnerizzazione molto particolare.

In effetti, guardando alla scheda tecnica, non stupisce la presenza di un SoC Qualcomm Snapdragon 8 Gen1, un gioiello di potenza ed efficienza energetica, affiancato da un pannello premium di tipo AMOLED LTPP a 120Hz. Anche la curiosa isola fotografica nasconde un'interessante configurazione di sensori, con principale da 48 MP e secondari da 50 e 8 MP con stabilizzazione ottica.

La batteria da 5000 mAh è accompagnata dal supporto alla tecnologia di ricarica SUPERVOOC a 80W, attualmente il sistema più veloce disponibile nel portfolio OnePlus, con possibilità di ottenere un giorno di autonomia in 15 minuti e il 100% in appena 32 minuti. Inoltre, finalmente trova posto anche la ricarica wireless AIRVOOC a 50W per una carica completa in 47 minuti.

A stupire maggiormente, tuttavia, è il nuovo sistema di dissipazione. Per massimizzare la resa del nuovo chip Qualcomm, infatti, OnePlus ha dotato il suo nuovo top di gamma di un raffreddamento passivo 3D a 5 strati, in grado di distribuire il calore su un'area di 34.119,052 mm2, una superficie superiore a quella di un foglio A5.

Nel frattempo, ricordiamo che anche OnePlus 10R non ha più segreti e presenta una discreta mole di analogie con il rumoreggiato OnePlus Nord 3.

Quanto è interessante?
2
OnePlus 10 Pro a nudo: hardware al top e spunta la dissipazione '3D'