OnePlus 9 e 9 Pro: il comparto fotografico non ha più segreti

OnePlus 9 e 9 Pro: il comparto fotografico non ha più segreti
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo aver appreso gli ultimi dettagli su display e batteria di OnePlus 9 e 9 Pro, torniamo sull'argomento con un nuovo dettaglio sul comparto fotografico dei prossimi flagship del colosso cinese fondato da Pete Lau.

Stando a quanto riferito dal noto tipster Max Jambor, particolarmente attivo sul fronte OnePlus, i nuovi top di gamma dell'azienda continueranno a non avere un obiettivo periscopico nel complesso fotografico posteriore ma solo due enormi sensori principali e un terzo obiettivo di supporto. Non mancherà invece il supporto alla tecnologia Ultrashot.

Per quanto riguarda il resto delle specifiche invece, appare confermato che i prossimi OnePlus 9 saranno tre. La new entry sarà il modello Lite la cui differenza principale dai fratelli maggiori, alimentati dal chip Snapdragon 888, sarà la presenza del SoC Snapdragon 865 della scorsa generazione oppure del nuovo Snapdragon 870. Un passo importante per l'azienda che evidentemente punta a tornare anche nella fetta di mercato dei flagship killer della quale, agli albori del marchio, fu la principale protagonista.

La variante base sarà invece lo OnePlus 9, dotato appunto di Snapdragon 888 e display AMOLED Flat da 6.55 pollici con rapporto 20:9 dotato di HDR, risoluzione FullHD+ e refresh rate, non ancora confermato, a 120 Hz.

Per quanto riguarda invece il primo della classe, OnePlus 9 Pro è finalmente visibile nella prima foto che lo ritrae sul fronte e sul retro. Confermato quindi lo schermo dai bordi curvi, come da tradizione, e il comparto fotografico composto da quattro obiettivi. Il sensore principale sarà un Sony IMX689 da 48 megapixel, accompagnato dai canonici obiettivi macro e grandangolare.

Non ci resta che attendere ulteriori novità e soprattutto la data di presentazione ufficiale, che dovrebbe posizionarsi intorno alla metà di marzo.

FONTE: POCKETNOW
Quanto è interessante?
1
OnePlus 9 e 9 Pro: il comparto fotografico non ha più segreti