OnePlus annuncia OxygenOS 14 con Trinity Engine: tra IA e ottimizzazioni

OnePlus annuncia OxygenOS 14 con Trinity Engine: tra IA e ottimizzazioni
INFORMAZIONI SCHEDA
di

In seguito alle prime avvisaglie relative alla OxygenOS 14, è arrivato il momento per OnePlus di fare sul serio. Il 25 settembre 2023 è infatti arrivata la presentazione ufficiale della nuova personalizzazione software.

Comunicato stampa: Milano, 25 settembre 2023 - Il marchio tecnologico globale OnePlus presenta oggi ufficialmente il suo sistema operativo OxygenOS 14 agli utenti di tutto il mondo. Alimentato dalle più recenti tecnologie e algoritmi di OnePlus, OxygenOS 14 include una serie di nuove funzionalità che offrono agli utenti una vita digitale più intelligente e pratica.

"Grazie ai continui feedback della nostra community, abbiamo perfezionato OxygenOS 14, per offrire ai nostri utenti prestazioni ancora più sicure, un design più curato e una maggiore produttività", ha dichiarato Zach Lin, responsabile del prodotto OxygenOS. "Grazie all'uso di algoritmi proprietari, OxygenOS 14 è uno dei prodotti software più intelligenti della nostra storia".

Esperienza veloce e fluida senza precedenti con Trinity Engine

OxygenOS 14 segna il debutto di Trinity Engine, una piattaforma proprietaria avanzata che incorpora sei tecnologie innovative che sfruttano in modo intelligente il pieno potenziale dell'hardware dei dispositivi OnePlus. Trinity Engine è stato progettato per gestire al meglio gli aspetti più impegnativi, tra cui il multi-tasking, le attività intensive ed un utilizzo per lunghi periodi di tempo.

Il cuore di Trinity Engine è costituito da CPU Vitalization, RAM Vitalization e ROM Vitalization, che distribuiscono in modo intelligente le risorse dello smartphone per ottenere prestazioni migliori, una maggiore durata della batteria e un'esperienza fluida a lungo. Nello specifico, la CPU Vitalization è una tecnologia di altissimo livello per la programmazione della potenza di calcolo, che adotta un sofisticato modello per offrire il miglior equilibrio tra prestazioni e consumo energetico in diversi scenari. Per fare ciò, estende la durata della batteria fino a 20 minuti, senza compromettere le prestazioni del device. Per garantire un'esperienza senza interruzioni nel passaggio e nell'avvio delle applicazioni, la RAM Vitalization è stata introdotta per la prima volta su OnePlus 11 con OxygenOS 13. Questa tecnologia di ottimizzazione delle prestazioni della memoria è stata aggiornata in OxygenOS 14 per offrire un miglioramento del 10% della fluidità durante l'uso quotidiano e per consentire l'esecuzione in background delle applicazioni più utilizzate per un massimo di 72 ore. Inoltre, la ROM Vitalization contribuisce a fornire un'esperienza veloce e fluida ai dispositivi OnePlus anche dopo 48 mesi di utilizzo. Oltre a questo, risolve efficacemente i problemi di declino delle prestazioni che si verificano con l'uso prolungato dello smartphone, incorporando diverse tecnologie quali algoritmi di compressione efficienti, deframmentazione dei file e accelerazione della memoria.

L'esperienza di gioco diventa più coinvolgente e fluida su OxygenOS 14 grazie alle tecnologie HyperRendering, HyperTouch e HyperBoost. HyperRendering è un algoritmo proprietario di ottimizzazione grafica che aiuta a generare una migliore esperienza visiva nei giochi. HyperTouch garantisce un'esperienza tattile incredibilmente omogenea, precisa e stabile, grazie all'ottimizzazione completa della logica tattile e all'anti-mistouch su tutta la schermata. Per risolvere il problema dell'elevato consumo energetico senza compromettere l'esperienza di stable-frame-rate, la nuova generazione di HyperBoost incorpora le funzioni automatiche dell'intelligenza artificiale, il controllo intelligente delle prestazioni e le tecniche di disposizione degli elementi grafici.

Priorità alla protezione della privacy e alla sicurezza con nuove funzionalità

OxygenOS 14 sfrutta la potenza dell'intelligenza artificiale per integrare algoritmi e funzionalità alla base della privacy e della sicurezza, così da fornire una protezione completa a livello di dispositivo, applicazione e dati.

Oxygen OS è dotato del Device Security Engine 3.0, basato sul Trusted Execution Environment (TEE). Questa funzione garantisce un efficace miglioramento della sicurezza del dispositivo per prevenire tentativi di cracking e de-compilazione da parte di malintenzionati. Anche il Security Center viene aggiornato con una nuova interfaccia che rende più facile gestire lo stato di sicurezza del dispositivo e le opzioni di privacy. Può anche aiutare ad avvisare l'utente di potenziali rischi per la sicurezza, fornendo una maggiore trasparenza quando si tratta di protezione dei dati. Inoltre, su OxygenOS 14 è stata introdotta una tecnologia di crittografia di sicurezza denominata Strong Box alimentata dal chip di sicurezza eSE (embedded Secure Element) integrato, per garantire che l'uso di password da parte di terzi protegga i dati sensibili.

Anche l'apprezzata funzione Auto Pixelate riceve un aggiornamento su OxygenOS 14. Con Auto Pixelate 2.0, le informazioni più sensibili, come i dettagli dei contatti e i numeri delle carte di credito, possono ora essere pixelate automaticamente quando si condividono tramite screenshot.

Un'altra novità è la nuova opzione di gestione dei permessi per l'invio di contenuti multimediali, con l'impostazione "Chiedi ogni volta": quando questa impostazione è attivata, l'applicazione deve richiedere l'autorizzazione attraverso una finestra pop-up prima di accedere a foto e video. Quando l'applicazione richiede l'autorizzazione è presente anche un'opzione che consente all'utente di selezionare i contenuti dalla Galleria.

Un'interfaccia utente ancora più istintiva con un design aquamorphic

OxygenOS 14 continua la semplificazione dell'Aquamorphic Design, introdotta per la prima volta su OOS 13. La filosofia di progettazione di Aquamorphic Design 2.0 offre un flusso intuitivo per guidare gli utenti nell'uso dello smartphone. Con nuove interazioni, animazioni, musica, sistemi di colori e altro ancora, ottenere ciò che si desidera dal proprio device non è mai stato così facile.

La novità più importante di Aquamorphic Design 2.0 è Fluid Cloud, un nuovo modo di interagire con le informazioni basato sulla filosofia dell'Aquamorphic Design. Ispirato alla struttura solida, liquida e gassosa dell'Aquamorphic Design, Fluid Cloud presenta le notifiche all'interno di bolle, capsule e pannelli che compaiono nella grafica in modo naturale e fluido. Questa nuova versione della barra di stato può presentare diverse forme di servizi in tempo reale con un'interruzione minima nella parte superiore dello schermo, in base alle preferenze e alle priorità personalizzate. Inoltre, le notifiche di Fluid Cloud possono essere presentate cross-device per garantire ancora maggiore comodità.

Il sistema di colori di OxygenOS 14 cambia dinamicamente in base a fattori quali l'ora del giorno, lo stato dello smartphone e i contenuti. Ad esempio, quando il telefono è in carica la scheda di stato della batteria mostrerà un'animazione sfumata, mentre quando ci si allena i dati di fitness tracciati sul telefono scorreranno e cambieranno di colore. Nel corso della giornata, anche il colore dello sfondo della schermata di blocco cambierà, per ricordare lo scorrere del tempo.

Anche il suono è stato ridisegnato con OxygenOS 14. Sono stati aggiunti nove set di suonerie a tema Aquamorphic - tra cui chiamate, sveglie e notifiche - e undici design sonori per l'interfaccia utente. Caratterizzati da effetti sonori chiari e puliti, queste novità portano la vitalità e insieme la calma della natura in ogni interazione digitale.

Con Go Green AOD è più facile per gli utenti fare ogni giorno scelte più ecologiche e salutari. Il nuovo tema, con l'impronta di carbonio di AOD, cambia in base al conteggio dei passi giornalieri, mostrando in modo intuitivo come un maggior numero di passi possa portare a una riduzione di CO2 e a un ambiente migliore per il nostro pianeta.

Produttività migliorata e intrattenimento immersivi con le nuove funzioni intelligenti

OxygenOS 14 offre una serie di funzioni intelligenti per rendere la vita e il lavoro più coinvolgenti ed efficienti. La funzione File Dock consente di raccogliere, analizzare e condividere informazioni attraverso il Dock o altre applicazioni, semplicemente facendo dei movimenti. È anche possibile utilizzare i contenuti raccolti per lavorare su schermi diversi, come telefoni e tablet, semplicemente trascinandoli e rilasciandoli nel punto desiderato.

Con OOS14 la funzione Note è stata aggiornata per migliorare l'esperienza dell'utente, permettendogli di concentrarsi sull'usabilità e fornendo funzionalità di editing ancora più comode, arricchite ed intelligenti. Inoltre, la funzione consente di utilizzare varie opzioni di formattazione, tra cui colori, barrature e divisioni. Può anche creare modelli di testo combinando dimensioni e stili dei caratteri per paragrafi, divisori e tanto altro.

Quando si utilizza lo stesso account per più dispositivi, telefoni e tablet OnePlus, dotati di OxygenOS 14, è possibile farli connettere tra loro in modo più veloce e stabile che mai e con un funzionamento molto più intuitivo, consentendo la condivisione di funzioni di connettività anche su più device contemporaneamente.

Inoltre, grazie alla funzione Smart Cutout è possibile ritagliare fino a tre soggetti nella foto o in un video, semplicemente premendo a lungo sul soggetto specifico che si vuole tagliare. Questa funzione è anche in grado di riconoscere ed estrarre con precisione da sfondi complessi, o da sfondi che condividono una combinazione di colori simile a quella del soggetto, o in foto di gruppo.

OxygenOS 14 sarà introdotto su OnePlus 11 a partire da metà novembre, per poi essere successivamente introdotto sul resto della gamma OnePlus.