OnePlus si dà alla chimica: addio OxygenOS, arriva il sistema unificato H2OOS

OnePlus si dà alla chimica: addio OxygenOS, arriva il sistema unificato H2OOS
di

Con la fusione tra OPPO e OnePlus vista nel giugno 2021 le due società hanno optato per l’unificazione di dispositivi e software. Mentre gli smartphone saranno sotto due marchi diversi, ma con specifiche e design estremamente simili, il sistema operativo sarà uno solo: da OxygenOS e ColorOS si passa a H₂OOS.

A fare trapelare questo nome è stato l’insider Mukul Sharma che, scherzosamente, ha detto che “OnePlus si è data alla chimica”: del resto, se in Occidente abbiamo OxygenOS e in Cina c’è HydrogenOS, è naturale che l’unificazione internazionale del sistema operativo si chiami “H₂OOS”. Anzi, a quanto pare è un marchio già depositato dalla stessa società di Pete Lau!

Allo stato attuale non è chiaro se questo firmware inedito diventerà parte integrante di smartphone OnePlus, OPPO o di entrambi, tantomeno sono noti dettagli in merito al sistema operativo unificato. Gli sforzi per rendere operativa la nuova realtà singola OPPO-OnePlus ora sono concentrati su nuove generazioni di smartphone, per i quali ci sono già stati problemi nel caso dell’approdo di Android 12 in tempo e senza bug. Di conseguenza, sarà necessario essere pazienti e attendere novità dal produttore stesso, i cui sviluppatori sono continuamente al lavoro per rendere l’attuale OS fluido con l’ultima iterazione del robottino verde.

Intanto è trapelata la possibile data di lancio di OnePlus Nord CE 2 5G, smartphone di fascia medio-bassa del produttore asiatico.

Quanto è interessante?
2