OnePlus conferma tutto: dopo la fusione con OPPO userà ancora OxygenOS

OnePlus conferma tutto: dopo la fusione con OPPO userà ancora OxygenOS
di

Dopo la clamorosa fusione fra OPPO e OnePlus, ritenuta quasi necessaria dagli addetti ai lavori per consentire la creazione di prodotti ancora più sorprendenti, apprendiamo alcuni dettagli su come verranno gestiti i futuri device delle due aziende e in particolare proprio di OnePlus.

La conferma arriva proprio dall'azienda capitanata da Pete Lau, che ha ribadito la volontà di continuare a operare in assoluta indipendenza e dunque anche i futuri flagship killer dovrebbero arrivare sul mercato con la consueta OxygenOS e continueranno a fornire la solita, solida esperienza di sempre.

Sulle colonne di MySmartPrice, Pete Lau ha affermato che "continueremo a operare in modo indipendente, concentrandoci sulla fornitura dei migliori prodotti ed esperienza possibili come abbiamo sempre fatto. Continueremo a lanciare prodotti OnePlus, organizzando eventi (si spera presto di persona) e interagendo direttamente con te per ricevere feedback attraverso gli stessi canali OnePlus di prima. L'impegno di OnePlus nei tuoi confronti rimane lo stesso".

In realtà la fusione fra i due colossi era nell'aria da diversi mesi, quando venne annunciato che gli smartphone OnePlus in Cina sarebbero stati venduti sullo store online OPPO con interfaccia ColorOS.

Nel frattempo, ricordiamo che da pochissimi giorni OnePlus ha presentato il nuovo Nord CE 5G, uno smartphone dallo straordinario rapporto qualità/prezzo che non vuole rinunciare ai capisaldi del colosso cinese cioè batteria, display di alta qualità e un comparto fotografico di categoria superiore.

FONTE: GIZMOCHINA
Quanto è interessante?
1