OnePlus rassicura gli utenti: 3 anni di aggiornamenti Android. 5G in arrivo nel 2019

OnePlus rassicura gli utenti: 3 anni di aggiornamenti Android. 5G in arrivo nel 2019
di

OnePlus ha da poco lanciato sul mercato il nuovo OnePlus 6, e solo oggi ha diffuso le informazioni sul programma di supporto software per gli smartphone, promettendo due anni di aggiornamenti software e tre anni di release di sicurezza per tutti i dispositivi più recenti.

Ma non è tutto, perchè al MWC di Shanghai, l'amministratore delegato di OnePlus Pete Lau ha confermato che l'azienda ha intenzione di lanciare uno smartphone 5G il prossimo anno. Attualmente i dirigenti sono in fase di trattativa con gli operatori per discutere di un eventuale lancio anche nel mercato statunitense.

La società ha annunciato il programma OnePlus Maintanance promettendo l'implementazione degli aggiornamenti software Android per due anni, e tre anni di aggiornamenti di sicurezza. Tale roadmap vale per OnePlus 3, OnePlus 3T, OnePlus 5, OnePlus 5T ed OnePlus 6, con effetto immediato.

Alla luce di tale annuncio, il supporto per OnePlus 3 è ormai vicino al termine, ma le patch di sicurezza verranno implementate per un altro anno. Lo stesso conteggio si può fare per gli altri smartphone: basta partire dalla data di lancio per capire la fine del supporto Android e per gli aggiornamenti di sicurezza.

Lau ha anche confermato le intenzioni della compagnia di espandere il proprio raggio d'azione anche negli stati uniti, dove le persone sono fortemente dipendenti dagli operatori, ed è proprio per questo che si starebbe lavorando su accordi con le varie telco. La compagnia di recente ha fatto lo stesso anche in Europa ma attenzione: l'amministratore delegato ha osservato che la collaborazione con gli operatori non comporta che gli smartphone siano spediti con bloatware, in quanto la compagnia continuerà a dare priorità alla "velocità".

Sul lancio di uno smartphone basato sul 5G, Lau ha posto come obiettivo il 2019, anno in cui la rete vedrà la luce negli Stati Uniti, appunto.

FONTE: NDTV
Quanto è interessante?
3