Open Fiber: al via la raccolta delle manifestazioni d'interesse per i provider

INFORMAZIONI SCHEDA
di

Open Fiber ha ufficialmente avviato la raccolta delle manifestazioni d’interesse per il noleggio delle proprie infrastrutture per i servizi di rete a fibra ultra-broadband nelle zone che fanno parte del primo bando Infratel.

Si tratta di una notizia che, sebbene non tocchi in prima persona gli utenti, permetterà di capire agli abitanti dei comuni di Abruzzo, Molise, Lombardia, Emilia, Romagna Toscana e Veneto dove saranno ubicati gli armadi Open Fiber.

Entro il prossimo 11 novembre, tutti gli operatori dovranno confermare “su quali dei nodi previsti nel piano di copertura di Open Fiber, vi è l’interesse ad acquisire servizi wholesale passivi”.

A seguito di questa prima fase di conferma, gli operatori riceveranno da Open Fiber, coerentemente con le tempistiche di approvazione dei Progetti Definitivi di Fase 1 da parte del Concedente, un preventivo per i servizi wholesale” si legge nel bando.

L’elenco dei nodi, con le documentazioni, sono disponibili a questo indirizzo. In particolare, è molto interessante l’elenco dei nodi da confermare, in quanto consente di farsi un’idea sulle future coperture.

Quanto è interessante?
1