OpenSea annuncia il protocollo SeaPort: gas fees sugli NFT ridotte del 35%

OpenSea annuncia il protocollo SeaPort: gas fees sugli NFT ridotte del 35%
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L'ultimo aggiornamento del marketplace di OpenSea è stato rilasciato a fine maggio, nel tentativo di rendere il negozio di NFT ancora più accessibile e user-friendly. Oggi, tuttavia, OpenSea ha annunciato un cambio di protocollo per il minting degli NFT, che potrebbe ridurre drasticamente le "gas fees" sulla piattaforma.

Scendendo più nel dettaglio, OpenSea ha annunciato il protocollo SeaPort, verso il quale lo store digitale di NFT opererà uno switch nei prossimi giorni. Sembra che il "salto" verso il nuovo protocollo, annunciato con un post sul blog di OpenSea, non porterà con sé molti cambiamenti di peso per gli utenti, ma garantirà una riduzione quasi verticale delle gas fees per il minting di NFT.

Queste ultime, infatti, dovrebbero ridursi addirittura del 35%, rendendo il mercato NFT più appetibile per i consumatori, specie in un periodo di "bear market" per le criptovalute e per i token non-fungibili. Inoltre, con questa mossa OpenSea potrebbe differenziarsi dalla concorrenza degli altri marketplace, quali Rarible e Nifty Gateway, grazie a dei costi ridotti per creator e compratori.

Stando a quanto riporta OpenSea, la fee iniziale per i compratori e i venditori, che finora variava dai 50 ai 450 Dollari, sarà del tutto abolita, mentre i costi per le transazioni sulla blockchain Ethereum si ridurranno molto. Ovviamente, i cambiamenti non riguardano le blockchain senza fee legate alle transazioni, come quella di Polygon.

OpenSea, comunque, ha spiegato che le gas fees continueranno a variare a seconda dello stato della blockchain Ethereum, aumentando nei momenti di maggiore congestione del network e nel caso di NFT con più caratteristiche particolari e tratti. OpenSea, inoltre, ha anche aggiunto che la riduzione dei costi di transazione non sarà immediata e universale, perciò alcuni utenti potrebbero dover attendere un po' prima di vedere ridursi i costi di compravendita dei token.

Inoltre, la migrazione verso SeaPort porterà con sé anche alcune nuove feature molto richieste dagli utenti: in particolare, i compratori potranno ora fare offerte per intere collezioni, oppure per tutti gli NFT all'interno di una collezione dotati di specifiche proprietà e tratti.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
1