Un operatore telefonico ha consigliato di disabilitare il 5G e usare il 2G: ecco perché

Un operatore telefonico ha consigliato di disabilitare il 5G e usare il 2G: ecco perché
di

Un operatore telefonico ha consigliato ai suoi clienti di disattivare il 5G e utilizzare il 2G. L'indicazione ha ovviamente attirato le attenzioni del Web, portando chi di dovere a "sistemare" la situazione.

In particolare, stando anche a quanto riportato da PhoneArena, T-Mobile, operatore telefonico estero particolarmente conosciuto, ha recentemente fornito ai propri clienti un consiglio che non è passato di certo inosservato. Infatti, entrando nel dettaglio delle indicazioni per risparmiare batteria, T-Mobile suggeriva, tra le altre operazioni, di passare dal 5G/LTE al 2G.

Il consiglio ha scatenato l'ironia del Web, dato che ovviamente il 2G è uno standard ormai particolarmente datato. Giusto per intenderci, quest'ultimo fu lanciato a livello commerciale nel 1991 dall'azienda finlandese Radiolinja, mediante l'introduzione dello standard GSM. Insomma, T-Mobile ha essenzialmente consigliato agli utenti di tornare a 30 anni fa in termini di standard di connettività.

In ogni caso, l'indicazione porta in realtà a galla una questione interessante, in quanto non sono effettivamente pochi gli operatori che stanno disattivando la loro rete 3G in giro per il mondo. Tra questi c'è anche T-Mobile, mentre in Italia ultimamente se ne sta parlando per via di Vodafone. Per quel che riguarda l'operatore estero, è in previsione anche il progressivo "shutdown" della rete 2G, ma in quel caso i tempi sembrano essere più lunghi.

In ogni caso, passare dal 5G al 2G è chiaramente una scelta "drastica" e infatti, in seguito al diffondersi della notizia, T-Mobile "ha corretto il tiro" e sostituito l'indicazione con il consiglio di utilizzare la modalità aereo nelle aree senza segnale Wi-Fi o connessione dati.

FONTE: PhoneArena
Quanto è interessante?
4
Un operatore telefonico ha consigliato di disabilitare il 5G e usare il 2G: ecco perché