OPPO al lavoro su nuova tecnologia che potrebbe rivoluzionare i GPS

OPPO al lavoro su nuova tecnologia che potrebbe rivoluzionare i GPS
di

OPPO non sta pensando soltanto ai primi smart TV che lancerà sul mercato, annunciati nel corso della OPPO Developer Conference 2020 di settembre, ma anche a una tecnologia inedita chiamata RTK che potrebbe rivoluzionare la navigazione aumentandone la precisione grazie a nuovi algoritmi.

Il sito cinese Zhuanlan e Gizchina hanno ripreso un annuncio ufficiale dell’azienda in cui questa afferma che ha lavorato assieme a China Mobile per implementare tale tecnologia nei sistemi di navigazione in tutto il territorio cinese, sfruttando e potenziando anche la rete 5G già consolidata in Cina. La partnership tra le due aziende, avviata nel corso del 2019, si chiama “5G Precise Positioning Alliance” e mira a promuovere lo sviluppo della rete di quinta generazione e del sistema di navigazione satellitare Beidou, rafforzando parallelamente la comunicazione nazionale.

L’algoritmo RTK sviluppato da OPPO funziona in questo modo: dopo aver raccolto i dati di navigazione in tempo reale dalle stazioni di misurazione, il sistema le elabora e rimuove gli errori per ottenere una posizione del dispositivo ancora più precisa. Attualmente RTK è riuscita a fornire una precisione fino a un metro, ma sarebbe visibile solo nelle apparecchiature professionali utilizzate specificamente per sorveglianza e mappatura; l’obiettivo sarebbe rendere il sistema disponibile in commercio in Cina a partire dal 2021, magari proprio negli smartphone top di gamma marchiati OPPO.

Potrebbe persino portarla nel suo primo smartphone pieghevole, di cui ad agosto sono trapelati online i primi render e brevetti grazie a LetsGoDigital. Un arrivo in Occidente, invece, è reputato improbabile (almeno per ora) a causa non solo della mancanza di infrastrutture 5G sufficientemente diffuse, ma anche dei conflitti commerciali con gli Stati Uniti.

FONTE: Zhuanlan
Quanto è interessante?
2