OPPO pensa al suo smartphone pieghevole: sarà più economico degli altri?

OPPO pensa al suo smartphone pieghevole: sarà più economico degli altri?
di

Samsung, Huawei e Motorola non sono le uniche compagnie interessate al mercato degli smartphone pieghevoli: anche OPPO è interessata a lanciare un suo foldable, come dimostrano i brevetti inviati nel gennaio 2020 al World Intellectual Property Office e pubblicati di recente.

Questo smartphone all’apparenza è molto simile a Huawei Mate X e Huawei Mate Xs, da noi recensito a inizio aprile 2020. Il possibile foldable di OPPO si presenta come un dispositivo allungato piuttosto che come un tablet, nello stile a conchiglia del Motorola RAZR (di cui di recente sono trapelati online altri dettagli su design e specifiche tecniche) e del Samsung Galaxy Z Flip ma con qualche “twist”.

Innanzitutto, OPPO propone un dispositivo più compatto, dato che non serve un display esterno da copertina in quanto è possibile usare direttamente lo schermo principale anche quando piegato. Inoltre, non sarà necessario montare fotocamere frontali poiché i sensori principali possono essere usati anche per scattare selfie.

I bordi sono ridotti al minimo, rendendo lo smartphone anche bello da vedere e semplice oltre che compatto; nella parte posteriore e superiore, però, si nota una cornice metallica rettangolare in cui sono installati il modulo fotocamera e probabilmente altre componenti come il modulo di rilevamento dell’angolo, usato per calcolare l’angolo di rotazione tra le due custodie e regolare l’interfaccia utente automaticamente.

Ancora, se quando aperto si notano le dimensioni del dispositivo (non menzionate nei brevetti, ma potrebbero essere attorno ai 7 pollici di schermo), quando piegato è evidente la cerniera cilindrica. Nella documentazione depositata al WIPO appaiono anche un sensore di impronte digitali, un modulo di riconoscimento dell’iride e la porta USB-C per la ricarica, quest’ultima probabilmente posta in alto per permettere una ricarica continua anche da piegato.

Un dispositivo simile, dati i suoi suddetti vantaggi nel design, potrebbe giungere sul mercato a un prezzo inferiore rispetto a quello della concorrenza. Va però notato un grande rischio, ovvero la possibilità di danneggiare più facilmente il display che, essendo ancora una tecnologia abbastanza acerba, se senza protezione potrebbe compromettere l’esperienza d’uso e la durabilità del dispositivo.

Non è ancora noto quando vedremo questo smartphone o se verrà effettivamente prodotto da OPPO. Essendo un brevetto, l’azienda può riservarsi la possibilità di abbandonare il progetto per puntare ad altri dispositivi.

Quanto è interessante?
1
OPPO pensa al suo smartphone pieghevole: sarà più economico degli altri?