Oracle chiede a Google il pagamento di 9,3 miliardi di Dollari per aver utilizzato le API Java

INFORMAZIONI SCHEDA
di

Lo scorso mese di Dicembre, Google ha annunciato che Android N includerà la versione open source del Java Development Kit di Oracle, in quanto le due compagnie sono in causa dal 2010, quando Oracle accusò la società di Mountain View di aver utilizzato le API di Java senza il proprio permesso.

I legali del motore di ricerca da allora hanno sempre sostenuto che le API non possono essere protette dal diritto d'autore, il che ha permesso a Google di sventare qualsiasi tipo di multa fino al 2014.
La Corte Suprema degli Stati Uniti però ha rinviato la causa ad un tribunale di grado inferiore e la prima udienza del processo è prevista per la fine del prossimo mese. Oracle, nel frattempo, ha fatto sapere che chiederà un risarcimento da 9,3 miliardi di Dollari, una cifra calcolata basandosi sui profitti che Google ha ottenuto dal sistema operativo open source.
Col passaggio alla nuova versione di Java OpenJDK, Google però non dovrà più guardarsi le spalle da denunce del genere dal momento che questa sarà completamente gratuita. Tuttavia ciò sarà reso effettivo solo da Android N, il che vuol dire che le precedenti build dell'OS saranno comunque interessate. Google comunque si è già detta disponibile a sborsare al massimo 100 milioni di Dollari di danni.

FONTE: PA
Quanto è interessante?
0