In Oregon si è svolto un funerale per commemorare... un ghiacciaio

In Oregon si è svolto un funerale per commemorare... un ghiacciaio
di

Nella Catena delle Cascate, attraverso gli Stati di Washington e Oregon, a circa 2.700 metri era possibile osservare il ghiacciaio Clark. Il verbo al passato non è casuale, poiché la massa di ghiaccio è stata dichiarata "ufficialmente scomparsa", per questo motivo gli abitanti dell'Oregon hanno deciso di commemorarlo con un funerale.

Una provocazione che non fa altro che sottolineare quanto stia a cuore - per moltissime persone - il tema dello scioglimento dei ghiacciai, un fenomeno che negli ultimi anni è aumentato a dismisura a causa del cambiamento climatico. Non ci crederete, ma questo non è il primo funerale per un ghiacciaio. Gli abitanti di Svizzera e Islanda lo scorso anno hanno ricordato Okjokull con una targa commemorativa.

"Dovremmo fare un lutto pubblico perché una parte della nostra Terra è scomparsa, è colpa nostra e non tornerà a meno che non cambiamo radicalmente i nostri pensieri sulla natura e su come viviamo con e in essa", dichiara Anders Carlson, presidente e capo scienziato dell'Oregon Glaciers Institute. È stata proprio questa istituzione a dichiarare il ghiacciaio Clark "deceduto".

I ghiacciai sono definiti dal loro movimento, che macinano lentamente le montagne sotto la loro incredibile massa. Il movimento di Clark, infatti, è attualmente fermo, prova della sua dipartita. Le manifestazioni sempre più pubbliche del dolore climatico mostrano come le persone si stiano concentrando su simboli specifici e concreti di una perdita più diffusa.

Questa sorta di dolore comune ha anche un nome: solastalgia, ovvero un neologismo che descrive una forma di disagio emotivo o esistenziale causato dal cambiamento ambientale.

FONTE: earther
Quanto è interessante?
2