L'Organizzazione mondiale della sanità ha dato un nome ufficiale al Coronavirus

L'Organizzazione mondiale della sanità ha dato un nome ufficiale al Coronavirus
di

L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), agenzia speciale dell'ONU per la salute, ha rinominato ufficialmente il nuovo coronavirus proveniente dalla Cina, precisamente da Wuhan (che attualmente è una città fantasma). Il nome scelto per il virus è: COVID-19. Ecco che significa.

"Ora abbiamo un nome per la malattia ed è COVID-19", ha dichiarato ai giornalisti il capo dell'Organizzazione mondiale della sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus. L'uomo ha affermato che "co" sta per "corona", "vi" per "virus" e "d" per "disease" (malattia), mentre "19" è l'anno, poiché l'epidemia è stata identificata per la prima volta il 31 dicembre dello scorso anno.

L'OMS aveva precedentemente assegnato al virus il nome temporaneo di "malattia respiratoria acuta 2019-nCoV". In base a una serie di linee guida emanate nel 2015, l'OMS sconsiglia di utilizzare nomi di luoghi come Ebola e Zika, dove quelle malattie sono state identificate per la prima volta. Nomi più generali come "Sindrome respiratoria del Medio Oriente" o "influenza spagnola" sono evitati in quanto possono stigmatizzare intere regioni o gruppi etnici. L'OMS, inoltre, osserva che l'uso di specie animali nel nome può creare confusione, come nel 2009, quando l'influenza H1N1 venne chiamata "influenza suina".

Attualmente il COVID-19 ha ucciso oltre 1.000 persone, infettate più di 60.000 e raggiunto circa 25 paesi. Tuttavia, così come afferma anche Tedros, "non siamo indifesi. Se agiamo ora [..] abbiamo una possibilità realistica di fermare questo focolaio". In questo momento diverse squadre di esperti dell'Australia, Gran Bretagna, Cina, Francia, Germania e Stati Uniti stanno cercando di sviluppare un vaccino per la malattia, un processo che normalmente richiede anni.

Quanto è interessante?
1