É stato osservato un raro calamaro che abita a profondità di 4.000 metri

É stato osservato un raro calamaro che abita a profondità di 4.000 metri
di

Le profondità del nostro oceano sono dei luoghi misteriosi per gli esseri umani e, giorno dopo giorno, si scoprono delle creature incredibili e mai viste. In queste zone, infatti, c'è una costante mancanza di luce e di ossigeno, mentre esiste una pressione schiacciante che ridurrebbe in poltiglia qualsiasi essere vivente.

Oggi, grazie alla tecnologia, possiamo esplorare queste zone attraverso dei veicoli sottomarini azionati a distanza (chiamati anche ROV). Così, nell'ottobre 2019, gli scienziati dello Schmidt Ocean Institute a bordo della nave da ricerca Falkor, mentre utilizzavano il loro ROV, si sono imbattuti in un calamaro raramente visto dagli occhi umani (esistono davvero tantissimi calamari sconosciuti).

Questa creatura abita le profondità mesopelagiche e batipelagiche inferiori dell'oceano, fino a 4.000 metri di profondità. Si tratta di un Planctoteuthis, con un filmato quasi unico, che ha una lunga coda ornata con molte appendici e con delle braccia piuttosto piccole. La coda ha dei "iridofori" che possono riflettere la luce a diverse lunghezze d'onda.

Nel video - che potrete osservare qui sotto in calce alla notizia - è possibile osservare la luminescenza di questi iridofori illuminati dai fari del ROV. Non sappiamo a cosa servono queste parti del calamaro, forse per attirare la preda, spaventare i predatori o comunicare con altri simili. Non vediamo video del genere molto spesso, per questo motivo ogni prova di questi animali è preziosa.

Nel frattempo, ecco delle immagini uniche di un calamaro gigante catturato da dei pescatori.

Quanto è interessante?
4