Ottenuto il primo condensato di Bose-Einstein creato interamente nello Spazio

Ottenuto il primo condensato di Bose-Einstein creato interamente nello Spazio
di

L'anno scorso, la missione MAIUS-1 è decollata da una struttura di lancio nell'Artico svedese.  L'esperimento è tornato sulla Terra dopo sei mesi trascorsi nello spazio, ed ha portato con se il primo condensato di Bose-Einstein prodotto in un luogo esterno alla Terra.

La missione è stata un successo. Questo perché per sei minuti il team MAIUS-1 è riuscito a creare il primo condensato di Bose-Einstein ottenuto nello spazio, un gas di atomi ultrafreddi,al punto da modificare il loro comportamento e mostrare effetti quantistici rilevabili su bilance microscopiche. Gli esperimenti effettuati sono 110, ed ora il team sta pubblicando i risultati ottenuti sul chip contenente questo condensato di Bose-Einstein. I condensati di Bose-Einstein sono un "nuovo stato della materia", più precisamente una tipologia di gas in cui tutti gli atomi costituenti iniziano a comportarsi come un unico gruppo, muovendosi di conseguenza (come fossero "un'onda").

Becker, un dottorando alla Leibniz University in Germania, e il suo team sperano di utilizzare questi condensati Bose-Einstein ottenuti nello spazio come fossero dei sensori. Quando queste "onde atomiche" interferiscono l'una con l'altra, formano interferenze molto sensibili ad altri fenomeni fisici come le variazioni del campo gravitazionale: Potrebbero dunque essere usati come rilevatori di onde gravitazionali, alla stregua di LIGO.

In passato erano già stati tentati esperimenti del genere, tuttavia la tecnica prevedeva di far letteralmente cadere il chip da grandi altezze ed utilizzare l'effetto che la caduta aveva sulle forze gravitazionali per ricreare una "microgravità" (legato all'esperienza dell'assenza di peso). Tuttavia, il "tempo di caduta" era considerevolmente basso, il che forniva agli scienziati finestre di osservazioni molto brevi. Adesso invece, il chip contenente il condensato di Bose-Einstein ha sperimentato sei minuti di microgravità a 243 chilometri sopra la superficie terrestre.

C'e da dire però che questo non è l'unico team di ricerca che tenta di creare condensati di Bose-Einstein nello spazio. A bordo della Stazione Spaziale Internazionale si eseguono esperimenti simili. Gli scienziati alla base di MAIUS-1 possono ora confrontarsi con il team Cold Atom Laboratory (CAL) dell'ISS.

A questa missione seguiranno le missioni MAIUS-2 e 3: Vi terremo aggiornati qui sulle pagine di Everyeye.

FONTE: gizmodo
Quanto è interessante?
9