Ottimi segnali dal mercato schede video: prezzi scendono causa calo crypto

Ottimi segnali dal mercato schede video: prezzi scendono causa calo crypto
di

La scorsa settimana è stata tutt’altro che positiva per il mercato crypto e solo in queste ore stiamo assistendo a un rimbalzo del mercato per le principali valute. Nonostante ciò, i miner stanno iniziando a vendere le loro schede grafiche in quanto ritenute poco redditizie per il mining, avviando un effetto domino davvero importante.

Stando a quanto analizzato da Tom’s Hardware, i partner produttori di schede video stanno vedendo ora un eccesso di GeForce RTX 30 e Radeon RX 6000 nei magazzini, creando così un enorme afflusso di schede di ultima generazione tra mercato al dettaglio e usato. Tutto ciò si sta già traducendo, complessivamente, in un calo ulteriore dei prezzi a cui vengono vendute; resterete sorpresi, quindi, al sapere che finalmente sono stati superati i prezzi di listino.

Ebbene sì, diversi modelli stanno scendendo progressivamente al di sotto dei cosiddetti MSRP (i prezzi retail suggeriti dal produttore): ad esempio, le GeForce RTX 3080 e 3090 sono scese di una percentuale variabile tra il 3% e il 5% nelle ultime due settimane eguagliando il costo di listino o andando al di sotto di esso. O ancora, le RX 6950 XT e 6900 XT di casa AMD si collocano anche a 150 Dollari al di sotto dell’MSRP. Su siti come eBay, invece, scalper e miner hanno portato a un calo medio del prezzo del 10% nelle ultime due settimane in tutto il mondo.

Questa tendenza globale vedrà i suoi effetti anche in Italia nel corso dei prossimi mesi, senza ombra di dubbio: i dati raccolti si limitano ad analizzare, infatti, lo scenario statunitense e, in parte, del Vecchio Continente. Meglio tenere gli occhi aperti, quindi, per un eventuale calo imminente dei prezzi anche su Amazon o presso i rivenditori principali.

Restando nel settore, finalmente Intel ha lanciato la scheda video A380 per desktop, ma il debutto è avvenuto esclusivamente in Cina.

Quanto è interessante?
3