Devo pagare il canone Rai se non ho la TV? Risponde l'Agenzia delle Entrate

Devo pagare il canone Rai se non ho la TV? Risponde l'Agenzia delle Entrate
di

Mentre Rai Cinema entra nel Metaverso di The Nemesis, un buon numero di italiani che guarda con interesse all'innovazione sta cercando di comprendere se bisogna o meno pagare il canone Rai in assenza di un televisore. In questo contesto, potrebbe interessarvi approfondire le indicazioni dell'Agenzia delle Entrate.

Infatti, visto che si tratta di questioni "delicate", è sempre bene informarsi mediante fonti ufficiali. A tal proposito, tutte le informazioni del caso sono state pubblicate sul portale ufficiale dell'Agenzia delle Entrate, più precisamente nella sezione dedicata al Canone TV. Qui si trovano risposte a un po' tutte le domande che gli spettatori un po' meno informati sull'argomento potrebbero voler approfondire.

La prima frase che si legge nel succitato sito Web è che "il Canone TV è dovuto da chiunque abbia un apparecchio televisivo, si paga una sola volta all'anno e una sola volta per famiglia anagrafica a condizione che i familiari abbiano la residenza nella stessa abitazione". Viene poi specificato che anche i residenti all'estero sono tenuti a pagare il Canone TV, che solitamente ammonta a 90 euro all'anno e dal 2016 è incluso direttamente in bolletta dai gestori di fornitura elettrica e non va dunque più pagato tramite bollettino postale (c'è da dire però che dal 2023 cambierà il metodo di pagamento del Canone Rai, ma staremo a vedere cosa accadrà da quel punto di vista).

In ogni caso, al netto delle varie novità che potrebbero subentrare in futuro, è interessante notare che l'Agenzia delle Entrate ha predisposto un'area chiamata "Casi di esonero", in cui viene specificato che "sono esonerati dal pagamento del Canone gli ultrasettantacinquenni con reddito non superiore a determinate soglie, i diplomatici e militari stranieri e coloro che non detengono un apparecchio televisivo".

A proposito di quest'ultima categoria, in un'apposita pagina del portale dell'Agenzia delle Entrate vengono specificati tutti i dettagli relativi a questa eventualità, a cui è bene prestare particolare attenzione. In questo contesto, viene indicato che "i cittadini che non detengono un apparecchio televisivo e sono intestatari di un contratto di energia elettrica residenziale possono presentare la dichiarazione sostitutiva di non detenzione per evitare l'addebito in bolletta. Per ottenere l'esonero è necessario che nessun componente della famiglia anagrafica detenga un apparecchio televisivo".

È bene dunque specificare che ogni situazione fa storia a sé, nonché che la questione può essere in evoluzione di anno in anno, ed è giusto che ognuno si informi per bene per conto suo a livello ufficiale. Per intenderci, ad esempio, esiste anche un Canone TV speciale per gli esercizi pubblici e in quel caso sul sito Web dell'Agenzia delle Entrate viene indicato che "in caso di possesso di apparecchi radio o TV nei locali della propria attività, il Canone TV speciale, cioè per gli esercizi pubblici, continuerà a essere pagato con le modalità tradizionali". Insomma, se siete interessati alla questione dovreste informarvi per bene in merito alla vostra specifica situazione, ma in questa sede risultava interessante mettervi a conoscenza della questione a livello generale e indirizzarvi verso il giusto portale.

Quanto è interessante?
6
Devo pagare il canone Rai se non ho la TV? Risponde l'Agenzia delle Entrate