Palmer Luckey: "Oculus Rift costerà più di 350$"

di

Il rilascio di Oculus Rift si avvicina sempre di più, e di conseguenza più dettagli vengono a galla nel tempo. Uno di questi riguarda il prezzo: Palmer Luckey, il fondatore di Oculus, ha spiegato che la società non vuole avere compromessi in termini di qualità, ed è per questo che l'hardware sarà quello dell'utente e che il prezzo supererà i 350$.

Per Oculus VR, lo sviluppo di un dispositivo vicino alla perfezione è una questione dall'importanza critica. Elevati standard di qualità non solo significano recensioni tecniche positive, ma anche la "caduta della mascella" di fronte all'esperienza col dispositivo.

"Oculus Rift costerà più di 350 dollari. Abbiamo aggiunto un sacco di tecnologia rispetto ai primi due Developer Kit. Sarebbe davvero un fallimento se all'uscita dell'headset gli utenti non lo apprezzassero totalmente, capite? Se solo fosse stato migliore, se la qualità delle lenti fosse stata un po' più alta, se la risoluzione fosse stata più elevata... Sono tutte frasi che vogliamo evitare, e desideriamo non avere rimorsi in merito", ha detto Luckey.

C'è da dire comunque che i primi batch di visori costeranno più del dovuto, in quanto i componenti con cui sono assemblati sono costruiti appositamente per i device stessi, e non possono essere considerati pronti per la produzione di massa.
Il prezzo definitivo non è comunque ancora chiaro, ma pare proprio che costerà quanto una console nuova. Oculus VR guadagna con le royalties dagli sviluppatori, e deve quindi prima valutare cosa aspettarsi dai vari giochi, prima di stabilire il costo.

Quanto è interessante?
0