Panama Papers: ecco il motore di ricerca online

di
Il Consorzio Internazionale Per il Giornalismo Investigativo ha deciso di pubblicare in rete le informazioni relative ai 360mila documenti ottenuti nell'ambito dell'indagine Panama Papers che, come raccontato su queste pagine in passato, ha visto il coinvolgimento di molte aziende del settore tecnologico, tra cui Apple e Microsoft.

Il consorzio ha lanciato oggi un motore di ricerca, raggiungibile attraverso questo indirizzo, in cui sarà possibile consultare tutti i documenti e cercarli sia per nazionalità che nome. Il database online contiene informazioni su oltre centomila società. I documenti ottenuti dallo studio legale Panama Mossack Fonseca, in totale sono 11,5 milioni, e quelli resi disponibili online sono solo una piccola parte.
Chiaramente saranno visibili solo le informazioni su società, amministratori e beneficiari, ma non potranno essere consultati i documenti interni, i conti bancari e le email riservate.
Ogni dossier, che per l'Italia è stato gestito dall'Espresso, contiene email, contatti, trascrizioni, documenti digitali, immagini e PDF.
I risultati delle ricerche forniranno informazioni sugli intermediari connessi, gli agenti che hanno gestito il tutto e le giurisdizioni collegate.