Durante la pandemia il mondo è entrato in quella che gli esperti chiamano "antropausa"

Durante la pandemia il mondo è entrato in quella che gli esperti chiamano 'antropausa'
di

Il blocco imposto a causa della pandemia da coronavirus ha dato una "svegliata" alla natura. Solo recentemente, infatti, sono stati avvistati dei puma in giro per le strade di Santiago, in Cile, e i coyote si sono fatti strada tra San Francisco. Gli esperti hanno dato una definizione a questo evento, chiamandolo "antropausa".

"La priorità della società deve essere quella di affrontare l'immensa tragedia umana e le difficoltà causate da COVID-19", scrivono i ricercatori su Nature Ecology and Evolution. "Ma non possiamo permetterci di perdere l'opportunità di tracciare, per la prima volta su scala globale, la misura in cui la moderna mobilità umana influisce sulla fauna selvatica".

I blocchi in tutto il mondo hanno lasciato ad alcuni animali la libertà di prosperare in pace e tranquillità, mentre altri sono maggiormente a rischio rispetto a prima. Le specie in pericolo, ad esempio, stanno sperimentando più bracconaggio durante questo periodo, poiché durante le difficoltà economiche lo sfruttamento delle risorse naturali aumenta.

I ricercatori chiedono una nuova iniziativa di bio-registrazione per il COVID-19, così da riunire risorse e competenze su pesci, uccelli e mammiferi di tutto il mondo. Gli esperti hanno già ricevuto oltre 200 set di dati, secondo Francesca Cagnacci, ricercatrice senior presso l'italianissima Fondazione Edmund Mach. L'intenzione è quella di utilizzare dispositivi di localizzazione elettronici collegati agli animali, per registrare movimento, comportamento, attività, fisiologia e habitat, durante questo periodo.

"Questi bio-logger forniscono una miniera d'oro di informazioni sui movimenti e sul comportamento degli animali, che ora possiamo sfruttare per migliorare la nostra comprensione delle interazioni uomo-fauna selvatica, con vantaggi per tutti", afferma il biologo Christian Rutz dell'Università di St Andrews, Regno Unito. Ad esempio, delle piccole modifiche alle nostre reti di trasporto, potranno ridurre drasticamente gli effetti dirompenti sul movimento degli animali.

Gli effetti sulla fauna che si sono osservati durante i blocchi della pandemia, quindi, potranno tornarci molto utile in futuro.

Quanto è interessante?
5